Dopo essersi affrontate tra di loro, Argentina e Brasile sono tornate in campo in amichevole rispettivamente contro Hong Kong e Giappone: i larghi risultati ottenuti esaltano da una parte la devastante potenza offensiva di Messi e compagni e dall'altra portano la stella di Neymar a brillare solitaria nel firmamento brasiliano. Il Brasile spazza via senza troppi complimenti la squadra di Aguirre grazie soprattutto ad uno straordinario Neymar: il fuoriclasse brasiliano da solo ne mette a segno 4 (18', 48', 77', 81') e “oscura” la pur positiva prestazione dei suoi compagni di squadra con facilità irrisoria; Dunga, così come Scolari prima di lui, ha da subito affidato le chiavi della squadra all'attaccante del Barcellona eleggendolo così a leader indiscusso della Seleçao.

Pubblicità
Pubblicità

Il c.t brasiliano ha riproposto l'”ammazza-Argentina” Tardelli in attacco e ha tenuto i redivivi Kaka e Robinho almeno inizialmente in panchina (Dodò invece non è neppure entrato), mentre il collega messicano ha schierato Honda solo nella ripresa (Nagatomo in panchina per tutti i 90 minuti): la partita, come detto in precedenza, a causa dello strapotere tecnico di Neymar non è mai veramente iniziata. Dominio totale Brasile, dominio totale Argentina: la Seleccion parte contro Hong Kong con una formazione infarcita di “seconde linee” e per certi versi addirittura sperimentale: in difesa spuntano i “nomi nuovi” di Otamendi, Santiago Vergini e Vangioni, mentre in attacco parte il trio Pastore-Higuain-Gaitan.

Pubblicità

Messi, tenuto a riposo per tutto il primo tempo, entra in campo quando i suoi sono già in vantaggio di 4 reti e ha il tempo di andare personalmente a segno un paio di volte (in mezzo ancora un gol di Gaitan); il punteggio finale è di 0-7, oltre ai marcatori già citati si registra la doppietta di Higuain e il gol iniziale di Ever Banega. La Nazionale di Martino attende solo Tevez: il numero dieci bianconero, come dichiarato dallo stesso c.t argentino, dovrebbe tornare ufficialmente a vestire la maglia albiceleste nell'amichevole in programma contro il Portogallo; l'attaccante di Ciudadela non gioca con la sua Nazionale ormai dal 2011, esattamente da quando Diego Armando Maradona lasciò la guida tecnica della squadra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto