Un'ottima Roma pareggia in trasferta contro il Manchester City ed ottiene un punto fondamentale per il passaggio del turno. La partita termina sull'1-1 e con i 4 punti nel girone la Roma, attualmente, occupa il secondo posto del gruppo E, dove primeggia il Bayern di Monaco. In casa dei campioni d'Inghilterra, la Roma mostra grande grinta e carattere. Una dimostrazione di grande forza quella dei capitolini, che intimorisce il City e lo mantiene a 3 punti di distanza in classifica. Notte indimenticabile quella inglese, non solo per i giocatori giallorossi ma anche per Francesco Totti che diventa una leggende anche in Europa, segnando in Champions League all'età di 38 anni e diventando il marcatore più anziano nella storia della competizione europea.

Avvio di partita subito in salita per la Roma, in quanto Maicon compie un fallo di rigore su Aguero con un'ingenua trattenuta, e il Manchester City non si fa sfuggire l'occasione e segna il gol del vantaggio con Aguero. Da qui la Roma si sveglia e diventa padrona assoluta del centrocampo con palleggi esemplari. Le azioni più pericolose vengono provocate dalle fasce laterali ed in particolare dalla fascia destra dove Maicon e Gervinho surclassano Clichy ed è proprio Maicon che, dopo sei minuti, prende la traversa su assist di Totti.

La fascia sinistra, invece, spinge di meno sull'acceleratore perché Cole e Florenzi oltre a contenere molto bene gli avversari hanno il compito di equilibrare la squadra. Nonostante ciò, il pareggio passa attraverso il centrocampo perché la squadra inglese impegnata a fronteggiare gli attacchi laterali, lascia scoperto il centro del campo.

I migliori video del giorno

Kompany costretto a correre dietro a Nainggolan, lascia il suo ruolo scoperto e ne approfitta Totti che, con un tocco delicato, batte Hart e segna l'1-1. Dopo il gol del pareggio, la Roma si galvanizza e continua ad attaccare per cercare la vittoria: sfiora il gol prima con Gervinho al 43', poi Totti al 50' ed infine Pjanic al 52' ma il City non molla. A questo punto Pellegrini fa entrare Lampard e la situazione cambia ma Skorupski non viene impensierito più di tanto. Finisce così 1-1, una grande partita da parte della Roma.