Annuncio
Annuncio
Dopo l'impegno in Champions League la Juventus torna a concentrarsi sul campionato, dove è prevista l'11a giornata di serie A. Ad attenderla c'è la sfida contro il Parma, prevista per le ore 15.00 di domenica 9 novembre, giorno in cui Alessandro Del Piero, autentico idolo della tifoseria bianconera, spegnerà 40 candeline. 

I campioni d'Italia arrivano al prossimo match con il morale alto in virtù della vittoria in rimonta contro l'Olympiakos, che mantiene apertissimo il discorso qualificazione nel girone A di Champions, e tenteranno quantomeno di mantenere a debita distanza la Roma di Garcia, che sarà impegnata nel posticipo contro il Torino.  

Anche il Parma si prepara alla partita con uno spirito tutto nuovo, avendo ritrovato la vittoria nell'ultimo turno di campionato, dopo aver collezionato otto sconfitte nelle prime nove gare della stagione. La squadra di Donadoni cercherà di mettere da parte tutte le difficoltà incontrate in precedenza per provare a fermare un'altra big dopo l'Inter, uscita distrutta dal Tardini sabato scorso. 


Domenica 9 novembre ore 15.00, Juventus - Parma; probabile formazione di bianconeri:
Mister Allegri spera di poter recuperare Ogbonna e Caceres per avere almeno un cambio in difesa e per tornare al 3-5-2, anche se il 4-3-1-2 in coppa ha dato i frutti sperati (nonostante i due gol subiti). A centrocampo Vidal sconterà un turno di squalifica e Asamoah, poco brillante contro i greci dell'Olympiakos, potrebbe lasciar spazio a Padoin sulla fascia sinistra. In attacco si rinnoverà il ballottaggio Llorente/Morata, con l'ex Bilbao che ha, di fatto, cambiato la partita in Champions propiziando il gol del pareggio a pochi minuti dal suo ingresso in campo. 


Probabile formazione: Buffon, Ogbonna, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Marchisio, Padoin, Tevez, Llorente. 


Domenica 9 novembre ore 15.00, Juventus - Parma; probabile formazione dei gialloblu
La situazione nell'infermeria del Parma è sempre critica; agli assenti di vecchia data (Galloppa, Biabiany, Cassani, Jorquera, Paletta) si è aggiunto Coda, il quale dovrà essere operato al ginocchio e salterà almeno un paio di mesi. Probabilmente Donadoni disporrà la squadra con lo stesso modulo degli avversari, il 3-5-2, con De Ceglie, ex della partita, largo a sinistra dopo la bella partita contro l'inter. In attacco ci sarà verosimilmente spazio per Belfodil al fianco di Cassano


Probabile formazione: Mirante, Costa, Lucarelli, Felipe, Rispoli, Acquah, Lodi, Mauri, De Ceglie, Cassano, Belfodil.