A San Siro per il girone H delle qualificazioni a Euro 2016, scontro in testa alla classifica in Italia-Croazia che si giocherà domenica 16 novembre 2014. Dai rumors sulla nazionale italiana di calcio, si apprende che Conte ha in un certo senso lasciato intendere la probabile formazione dell'Italia che affronterà i croati. Ma prima entriamo nel dettaglio su come vedere la partita.

Italia-Croazia 16 novembre 2014, orario e diretta tv

Per la cronaca siamo giunti alla 4^ giornata delle qualificazioni agli Europei 2016, gruppo H.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Le due nazionali hanno disputato 3 partite e sono a punteggio pieno (9 punti), ma i croati hanno convinto di più, giocando meglio e mettendo a segno 9 gol senza subirne. La Croazia ha battuto 6-0 l'Azerbajan in casa, gli azzurri solo (2-1).

Contro Malta tra le mura amiche (2-0), mentre la nostra nazionale l'ha battuta ma in trasferta 1-0 con una pessima prestazione. I croati hanno vinto anche in Bulgaria (1-0), e l'Italia nella prima giornata ha disputato la sua migliore partita di qualificazioni agli Europei 2016, 2-0 in Norvegia ma parliamo del mese di settembre, era un'altra nazionale. Diretta tv su Rai 1 per Italia-Croazia 16/11/2014, orario d'inizio fissato per le 20:45. Sarà possibile vedere la partita anche in live streaming sul sito Rai.tv.

La probabile formazione di Conte in Italia-Croazia

L'ultima defezione è stata quella di Verratti che se n'è tornato a casa. Doveva essere il sostituto di Pirlo anch'egli assente, fuori uso Montolivo da mesi, tocca a De Rossi che probabilmente non è nemmeno al 100% della condizione, occupare il ruolo di regista di centrocampo della manovra azzurra.

I migliori video del giorno

Poichè Conte si affiderà al suo collaudato modulo tattico, il 3-5-2, affiancherà certamente Marchisio al romanista, mentre per l'altro ruolo nella cerniera di centrocampo, dovrebbe essere Candreva il favorito.

In difesa non ci sono molte scelte da poter fare nella linea a tre. Chiellini inamovibile, Ogbonna sostituirà l'assente Bonucci (oltre a Barzagli da tempo out), Ranocchia dovrebbe completare il reparto. Per gli esterni di centrocampo, tutto come previsto. Il granata Darmian e il rossonero De Sciglio saranno i titolari. Infine il reparto offensivo. Per Balotelli non ci sarà posto, stesso discorso per El Shaarawi e Cerci che si adattano maggiormente in un modulo a tre punte in qualità di esterni, saranno ancora Immobile e Zaza a giocare dal primo minuto. Niente è perduto comunque, Conte ha già annunciato che molte cose cambieranno nell'amichevole Italia-Albania che si disputerà il 18 novembre, dovrebbe esserci spazio anche per Balotelli e Pellè tra gli altri.