L'Inter di Walter Mazzarri scenderà in campo domenica sera contro il Verona per il posticipo (l'altro è Roma-Torino) dell'11^ giornata di Serie A: ancora alle prese con una lunga lista di infortunati, il tecnico dei nerazzurri dovrebbe riproporre lo stesso undici sconfitto a Parma.

Qui Inter- Reduce dal pareggio in terra francese contro il Saint Etienne nella 4^ giornata di Europa League, l'Inter si appresta a giocare il match di domenica sera con diversi problemi di formazione: ancora out D'Ambrosio, Jonathan, Hernanes, Campagnaro e Nagatomo (febbricitante, potrebbe essere comunque disponibile), Mazzarri sarà obbligato a schierare nuovamente Obi sulla fascia destra (anche se Mbaye ha dato segnali incoraggianti) e Kuzmanovic a centrocampo, con la coppia Icardi-Palacio là davanti.

Il tanto agognato "salto di qualità" richiesto dall'allenatore non è stato fatto, e la squadra, dopo due vittorie (contro Cesena e Samp), è caduta per la terza volta in campionato: e pensare che l'occasione era delle migliori, il Parma ultimo in classifica infatti arrivava da una serie di 6 sconfitte consecutive e tutto ci si poteva aspettare tranne che una debacle così clamorosa; contro il Verona a San Siro pertanto non si potrà sbagliare, Mazzarri sa che un ulteriore passo falso questa volta potrebbe incrinare anche la sua posizione.

Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Dodò, Kovacic, Medel, Kuzmanovic, Obi; Icardi, Palacio.

Qui Verona- La squadra di Mandorlini arriva a San Siro per la sfida di domenica sera reduce da una serie di 4 partite senza vittoria: le sconfitte contro Milan (1-3) e Napoli (6-2) prima, e i pareggi con Lazio (1-1) e Cesena (1-1) poi, hanno frenato la corsa di una compagine che ad inizio anno sembrava riuscire a ricalcare l'inizio sprint della passata stagione; invece l'anno scorso a questo punto i veronesi avevano 6 punti in più, ed è vero che i ragazzi di Mandorlini hanno già affrontato Roma, Napoli, Milan e Lazio, ma è vero anche che la squadra sembra "meno competitiva" rispetto ad un anno fa.

I migliori video del giorno

Contro l'Inter servirà una prestazione di livello, Mandorlini per questo motivo si affiderà al suo undici "tipo": infortunati Sala e Sorensen (contro il Cesena), il tecnico dovrà fare a meno anche dello squalificato Tachtsidis (al suo posto Obbadi); in attacco torna Toni, al suo fianco Juanito Gomez e uno tra Lazaros e Jankovic.

Verona (4-3-3): Rafael; Martic, Marquez, Moras, Agostini; Hallfredsson, Obbadi, Ionita; Lazaros, Toni, Gomez.

Pronostico e quote- L'anno scorso vittoria Inter sia all'andata (4-2) che al ritorno (0-2): Mandorlini vuole riuscire ad invertire la tendenza nel "suo" stadio, ma i bookmakers non sembrano troppo convinti che il Verona possa venir via da San Siro con 3 punti (segno 1 a 1,52, X a 4,00, 2 a 6,50, X2 a 2,60); noi consigliamo di puntare sulla quota No Gol (2,10), in alternativa giochiamo l'under 2.5 (2,10).