Annunciati dalla Fifa senza alcuna sorpresa i candidati per il Pallone d'oro 2014. Il prossimo Pallone d'oro sarà uno tra Cristiano Ronaldo, Lionel Messi e Manuel Neuer. Quindi tra gli eterni rivali, il portoghese del Real Madrid CR7 Cristiano Ronaldo e la Pulce del Barca Leo Messi che si dividono l'onore della vittoria dagli ultimi sei anni, Messi vincitore consecutivamente dal 2009 al 2012 e Cristiano Ronaldo nel 2008 e 2013, il terzo incomodo è Manuel Neuer, il portiere della Germania Campione del Mondo e del Bayern Monaco. L'impresa di vincere il Pallone d'oro per un estremo difensore fin ora è riuscita sola una volta, nel 1963 al portierone della nazionale russa e della Dinamo Mosca, Lev Jasin.

Con quattro trofei l'argentino Messi è il calciatore che in assoluto ha vinto più volte il Pallone d'oro, con l'assegnazione del 2012 infatti si è portato davanti a Johan Cruijff, Michel Platini e Marco van Basten che avevano trionfato nella loro carriera tre volte. Cristiano Ronaldo è a quota due. Gli italiani insigniti del Pallone d'oro nel corso degli anni ricordiamo essere stati Fabio Cannavaro l'ultima volta nel 2006, Roberto Baggio (2003), Paolo Rossi (1982), Gianni Rivera (1969) e l'oriundo Omar Sivori nel 1961. Joachim Löw, c.t. della Germania prima ai mondiali di Brasile 2014, il nostro Carlo Ancelotti da Reggiolo, mister campione d'Europa con il Real Madrid e Diego Simeone vincitore dell'ultima Liga e finalista di Champions League con l'Atletico Madrid sono i candidati per la categoria allenatori.

I migliori video del giorno

Infine per il premio Puskas che va al gol più bello del 2014 sono in corsa per la vittoria finale il colombiano James Rodriguez e l'olandese Robie Van Persie per due reti segnate ai mondiali brasiliani, rispettivamente un micidiale sinistro volante contro l'Uruguay e un formidabile colpo di testa a volo d'angelo contro la Spagna. Tra di loro l'insidia di una donna: la 25enne irlandese Stephanie Roche che ha fatto meglio di Ibrahimovic, e ora è in corsa per vincere il Puskas Award con il suo supergol segnato nell'ottobre del 2013 contro il Wexford Youths: stop con il piede destro, pallonetto sulla testa dell'avversaria in contrasto e botta fulminante di destro. Il 12 gennaio 2015 a Zurigo la cerimonia di premiazione del vincitore.