È il Napoli la squadra che si è aggiudicata la 27esima Supercoppa Italiana giocata in Qatar a Doha. Decisivi sono stati i goal di Higuain al 68esimo minuto e al 118esimo dei supplementari, mentre Rafael è stato l'uomo partita, grazie a due rigori parati, il primo di Pereyra mentre il secondo di Padoin, che hanno permesso alla squadra partenopea di alzare la seconda Supercoppa Italiana della sua storia, superando anche la Juventus nel numero di vittorie negli scontri diretti della competizione. Sarà quindi rimandato il primo titolo in bianconero di Massimiliano Allegri, mentre il rivale Rafa Benitez sale a quota 10 vittorie su 15 finali da quando è allenatore.

Si parte subito con un paio di conclusioni del Napoli che non impensieriscono il portiere bianconero Gianluigi Buffon.

Al 5° minuto del primo tempo è la Juve ha passare già in vantaggio, grazie ad una strepitosa conclusione dell'attaccante argentino Carlos Tevez che dopo una decina di metri con la palla, fa partire un tiro che si infila tra le gambe di Rafael. Decisivo l'errore dei due centrali azzurri Koulibaly-Albiol. Un minuto più tardi il Napoli cerca di reagire con Jose Callejon che aggancia un pallone servito da Ghoulam, ma il suo tiro termina alto sopra la traversa. Dopo una serie di tiri da ambedue le squadre, al 17° minuto arriva un clamoroso palo del Napoli, grazie ad un potente tiro del capitano Marek Hamsik che da 17 metri fa tremare la squadra di Allegri. Al 22° arriva una bellissima conclusione di Tevez che, ancora una volta, beffandosi della difesa napoletana, tenta di ampliare il vantaggio, ma che trova un Rafael super preparato che respinge con non pochi problemi un pallone destinato ad entrare in porta.

I migliori video del giorno

Il primo tempo si chiude dopo solo un minuto di recupero.

Nella ripresa il Napoli si trasforma e cerca il pareggio a tutti costi. Prima Callejon al 54° minuto e Higuain successivamente, non riescono a trovare il goal grazie anche alle prodezze del portiere bianconero e della nazionale Gianluigi Buffon, uomo match dei bianconeri. Il pareggio arriva al 68° grazie ad un bellissimo gol di testa dell'argentino Gonzalo Higuain che si fa trovare in area di rigore da de Guzman. Al 79° entrambe le squadre cercano di cambiare il ritmo di gioco, mandando in campo forze fresche. Per il Napoli Mertens prende il posto di Hamsik, mentre, per la Juventus, Padoin entra al posto di Lichtsteiner. Dopo due minuti di recupero, anche il secondo tempo termina, portando le squadre ai tempi supplementari.

Al 106° minuto la Juve si riporta nuovamente in vantaggio grazie al solito Tevez, servito da Paul Pogba che, con una serie di dribblig supera la difesa partenopea e serve l'Apache che realizza la sua prima doppietta in questa competizione.

Il Napoli reagisce, ma al 111° Buffon compie un miracolo su un tiro partito dall'attaccante argentino Gonzalo Higuain che, dopo 7 minuti trova il goal che porta il Napoli ai rigori. Jorginho sbaglia il primo rigore, parato dal Buffon, mentre Tevez trova il palo, dopo aver spiazzato il portiere del Napoli. Dopo una serie di rigori sbagliati (Mertens e Callejon per il Napoli, e Chiellini e Pereyra per i bianconeri), Padoin sbaglia il rigore che decide la Supercoppa.