Anche contro il Toro, la Lazio fa il pieno e dopo cinque vittorie consecutive, vola da sola al terzo posto, dietro i cugini della Roma. Ancora una volta la differenza l'ha fatta Felipe Anderson, autore dei due gol che hanno abbattuto il Torino, volenteroso sì, ma che, imbottito di riserve, ha trovato molte difficoltà in zona gol. Ventura, in vista dell'impegno di Europa League, contro la Lazio opta per il turnover. La Lazio, decisa a conquistare il terzo posto solitario, si presenta al gran completo.

Lazio subito in avanti. Il ritmo della gara è blando.

La prima occasione è per gli ospiti al diciottesimo. Il tiro di Parolo è deviato da Padelli in angolo. La squadra di Pioli tiene l'iniziativa, ma il Toro chiude bene ogni varco. Al 28' i granata sono pericolosi. Marchetti deve dire no ad un colpo di testa di Amauri. Sulla respinta del portiere laziale è poi Martinez a mettere a lato di poco. I biancocelesti insistono in avanti. Parolo serve Mauri che tira, blocca Padelli. Al 41' ghiotta occasione laziale con Anderson che fa fuori due avversari, ma poi non riesce a calciare.

Secondo tempo - Il Toro cerca di rendersi pericoloso, ma la Lazio con Keita cerca l'affondo sull'out di sinistra. Il tiro è però facile preda di Padelli. Lo stesso giocatore biancoceleste dopo pochi minuti spreca una favorevole occasione.

Al 71' la gara si sblocca grazie a Anderson che in velocità salta un paio di uomini ed infila Padelli. Lazio in vantaggio! Il Torino risponde subito con un gran tiro di Darmian deviato prontamente da Marchetti. Al 78' arriva il bis laziale ed ancora con il brasiliano Anderson che, su servizio di Klose, in diagonale trafigge per la seconda volta Padelli.

Nel finale i granata provano con Amauri, ma la difesa laziale fa buona guardia fino al triplice fischio finale.

Torino - Lazio 0 - 2

Marcatori: 71' e 78' Anderson ( L).

Torino: Padelli, Bovo, Jansson, Makisimovic, Bruno, Peres, Benassi, Basha, El Kaddouri, Silva, (62' Darmian) Martinez, (62' Maxi Lopez) All: Ventura.

Lazio: Marchetti, Basta, De Vrij, Mauricio, Radu, Cataldi, (56' Onazi) Biglia, Parolo, Felipe, Anderson, (79' Ederson), Klose, Mauri, (56' Keita) All: Pioli.

Arbitro: Orsato di Schio

Note: spettatori 18 mila. Ammoniti: Amauri (T), Radu (L), El Kaddouri (T), Basta ( L).