La finale di Champions League persa sta portando più problemi di quelli immaginati. A Torino, sponda Juventus, c'è molta incertezza per quanto riguardo i top player. La mobilitazione maggiore riguarda l'attacco: Tevez continua ad essere corteggiato da Atletico e PSG, mentre Llorente ha estimatori in Premier League. Sembra stabilizzarsi la situazione di Morata: ma occhio al Real Madrid e l'ambizione di tornare al titolo nel minor tempo possibile. Nel frattempo Sami Khedira spende le sue prime parole in maglia bianconera: il tedesco è pronto per iniziare la sua nuova avventura in Serie A.

Calciomercato Juve, Tevez e Llorente salutano?

Continua la soap opera tra la Juventus e Tevez. Ma anche il caso Llorente impegna la dirigenza bianconera. L'argentino ha espresso la volontà di cambiare aria e l'Atletico Madrid cerca di stringere per convincere sia la società che il calciatore ex Manchester City. Il futuro rimane incerto, anche perché il sudamericano ancora non ha comunicato la sua decisione a Marotta e Paratici, bloccando il Calciomercato juventino. Intanto sullo spagnolo piomba il Tottenham: nei prossimi giorni gli Spurs potrebbero avanzare l'offerta decisiva per intavolare la trattativa.

Quasi sicuramente il numero 14 lascerà Torino: resta da capire se anche Carlos Tevez seguirà le orme del suo compagno di reparto. 

Juve, Khedira elogia i bianconeri

Mentre la dirigenza pensa al calciomercato per scongiurare anche l'assalto del Real Madrid per Alvaro Morata, Sami Khedira spende le sue prime parole in maglia bianconera. Il centrocampista tedesco racconta la sua ultima stagione con le merengues, sottolineando come fosse difficile lasciar spazio ad altri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Frasi dirette ma senza polemiche, anche perché lo stesso Khedira non vuole portare rancore verso nessuno. La Juve è stata dunque una scelta adatta per rilanciare la carriera. Un acquisto di caratura, sia per le caratteristiche tecniche che per l'esperienza internazionale. Ricostruire dopo un ciclo vincente durato ben quattro anni non è mai facile, ma la sfida per Marotta e Paratici è appena iniziata. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto