Dopo l'incontro tra il Presidente James Pallotta ed il tecnico Rudi Garcia, si respira un'atmosfera decisamente più rilassata in casa giallorossa. Il patron statunitense e l'allenatore transalpino hanno avuto un colloquio chiarificatore, nel corso del quale sono state gettate le basi per costruire la Roma che verrà. Dal summit tra Pallotta e Garcia sono emerse importanti indicazioni: da parte della società c'è la volontà di costruire al tecnico ex Lille un organico competitivo seguendo quanto più possibile le sue necessità tattiche; da parte dell'allenatore, invece, Pallotta ha incassato la disponibilità a mantenere un profilo più basso, con lo scopo di lavorare ancora più sodo al fine di ottenere grandi risultati.

Uno di questi potrebbe già essere stato ottenuto nella serata di ieri, e riguarda la tanto agognata conferma a Roma di Radja Nainggolan. Dopo aver incontrato più volte la dirigenza del Cagliari, e dopo essere arrivati anche ad un passo dallo scontro, Sabatini ha trovato la chiave giusta per convincere la società isolana a lasciare definitivamente il Ninja nella Capitale: i soldi. L'affare si è difatti sbloccato, con la Roma che, secondo le redazioni di 'SportMediaset' e 'Sky Sport', pagherà al Cagliari ben 20 milioni per la seconda metà di Nainggolan, più il prestito dell'attaccante esterno colombiano Carlos Carbonero, che quest'anno era in prestito al Cesena.

Con la conferma del centrocampista belga, la Roma punta a consolidare il reparto mediano, che potrà contare nuovamente anche su Seydou Keita, il quale, contrariamente alle previsioni di qualche giorno fa, siglerà presto un contratto annuale con la società giallorossa. Per quanto riguarda la questione portiere, la Roma ha praticamente preso Asmir Begović, numero 1 dello Stoke City, e titolare della Nazionale bosniaca: il suo nome è stato suggerito da Miralem Pjanić, il quale sta recitando un ruolo da primo attore in questa sessione di Calciomercato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Calciomercato

E non, come potrebbe erroneamente pensarsi, in ottica cessione.

Pjanić sta difatti cercando di convincere il connazionale Edin Džeko, in uscita dal Manchester City, ad accettare le offerte della Roma: il cannoniere dei 'Citizens', tenuto un po' ai margini in quest'ultima stagione dall'allenatore Manuel Pellegrini, ha già rifiutato un'offerta del Liverpool per aspettare la Roma. Giallorossi che, però, stanno valutando anche altri profili interessanti per il ruolo di centravanti.

Mino Raiola ha proposto Romelu Lukaku, ma nelle ultime ore il club capitolino ha intensificato i contatti per Carlos Bacca. Sul 29enne colombiano del Siviglia c'è stato molto più di un sondaggio: secondo quanto rivelato ieri sera da Gianluca Di Marzio nella trasmissione 'Calciomercato - L'originale' di 'Sky Sport', la Roma avrebbe trovato in Ivan Ramiro Cordoba, ex difensore dell'Inter, uno sponsor non da poco.

Cordoba starebbe tentando di spingere Bacca verso la Roma, dichiaratasi disponibile a pagare in toto la clausola rescissoria del colombiano, 25 milioni di euro.

I soldi per l'acquisto di Bacca arriverebbero dalle cessioni degli esuberi nel reparto d'attacco. Manca soltanto l'ufficialità per il trasferimento di Gervinho all'Al-Jazira (14 milioni di euro), mentre si lavora in questi giorni per piazzare l'altro ivoriano, il flop Seydou Doumbia, al Beijing, formazione del campionato cinese.

Anche qui, la Roma conta di incassare almeno 8-10 milioni di euro. Infine, non va dimenticato, come ci sia sempre da sistemare un certo Mattia Destro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto