Negli ultimi mesi, il calcio femminile ha riscosso sempre più interesse e risonanza mediatica. La stessa FIGCha emesso delle nuove direttive per diffondere il calcio femminile in Italia.

Una Juve in rosa

Queste leggi obbligano i club ad istituire una selezione Under 12 femminile di almeno 20 tesserate entro il 2016/2017, una squadra partecipante al campionato Giovanissimi e almeno 40 tesserate Under 12 entro il 2017/2018 e infine una formazione per la categoria Allievi entro il 2018/2019.

I club che non seguiranno queste direttive andranno incontro ad una multa di almeno 20.000 euro. Nonostante il mercato in forte fermento, la Juventus si è subito adattata a queste nuove normative e così ha fondato ufficialmente la prima squadra femminile della sua storia. La squadra in questione vanterà 20 tesserate sotto i 12 anni e i bianconeri usufruiranno della collaborazione del San Bernardo Lucerna Calcio, squadra femminile torinese che ha appena guadagnato la promozione nella Serie A.

Il club, gestito dalle dirigenti Tatiana Zorri ed Elena Piano, si occuperà della parte amministrativa, mentre i campioni d'Italia si dedicheranno ai compiti tecnici come quello della scelta degli allenatori e dello staff. La sede degli allenamenti e della partite casalinghe sarà la struttura torinese del Campo Victoria Ivest.

Barzagli col gruppo in Cina

In attesa di vedere quali effetti avrà questa scelta senza precedenti, gli uomini di Allegri sono concentrati sul primo impegno ufficiale della stagione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

In vista della Supercoppa contro la Lazio, i campioni d'Italia devono fare i conti con i primi infortunati della stagione. Il primo giocatore a presentarsi in infermeria è stato Andrea Barzagli, seguito poi da Giorgio Chiellini e Sami Khedira. A differenza degli altri due colleghi, Barzagli è portato con i compagni alla volta della Cina e l'intero staff spera di recuperare il difensore toscano prima del previsto proprio come accaduto due mesi fa per la finale col Barcellona.

In quell'occasione, la Juve era alle prese con gli infortuni del lungodegente Caceres e con quello in extremis di Chiellini e così forzò i tempi per il recupero di Barzagli. I segnali in vista della Lazio sono positivi come testimonia la stessa convocazione a sorpresa del difensore toscano nonostante ilproblema alla coscia destra. Nel caso dovesse essere confermato il forfait di Barzagli, la coppia centrale che sfiderà la Lazio sarà formata da Bonucci e da uno tra Rugani e Caceres, con l'uruguaiano leggermente favorito sul giovane talento.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto