Una grande festa per l'Akragas, squadra di calcio storica di Agrigento, che domenica farà il suo debutto in Lega Pro. La presentazione ufficiale della squadra si è svolta l'altro ieri sera, forse la più bella di sempre. Una serata stupenda che in molti non dimenticheranno facilmente.

Lo spettacolo ha visto protagonisti la rosa biancoazzurra, che dopo oltre trent'anni, tra pochi giorni, inizierà la nuova avventura nel calcio professionistico.

A fare il vero show sono stati, però, i tifosi, che in massa si sono riuniti nella piazza più importante della città per far sentire il proprio calore.

Applausi a non finire per il patron Marcello Giavarini, imprenditore italo-bulgaro che ha rilevato il 54% della società in estate, e per il presidente CDA Silvio Alessi, vecchio proprietario di maggioranza che ha portato "Il Gigante" dalle ceneri del calcio dilettantistico alla Lega Pro.

Nicola Legrottaglie è già il beniamino dei tifosi

La scena principale è stata naturalmente per Mister Nicola Legrottaglie, che con le sue parole ha fatto sognare i tifosi.

Il mister pugliese, ex Juve e Catania, è alla sua prima esperienza su una panchina di calcio. Standing Ovation, inutile negarlo, per i grandi colpi di mercato,Almiron e Capuano, lo scorso anno in forza al Catania. I due campioni hanno sposato il progetto Akragas circa un mese fa, facendo esplodere l'entusiasmo dei tifosi.

Alla base di tutto c'è, ovviamente, il potere calcistico dell'Agente Fifa Peppino Tirri, che da simbolico Direttore Sportivo ha allestito una squadra che sicuramente non punterà alla salvezza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie C

L'obiettivo più volte dichiarato dalla dirigenza è, infatti, quello di mantenere la categoria, ma con nomi del genere inutile negare e sperare in qualcosa in più.

Ad Agrigento ci sono tutti i presupposti per fare un buon calcio. La piazza è degna di categoria superiore e l'altra sera è stata la dimostrazione che i biancoazzurri hanno un tifo da Serie A. Il vero obiettivo della società è spalmato su un piano triennale che prevede il salto in Serie B. Unico neo è la situazione stadio "Esseneto".

L'impianto non è a norma e nel frattempo l'Akragas giocherà le gare interne al "Polisportivo Provinciale" di Erice, teatro del Trapani Calcio. I lavori sono in via di finitura e tra un po' la Città dei Templi potrà vivere il proprio sogno.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto