Dopo le prime due giornate di Serie A e la pirotecnica fine della sessione estiva del calciomercato non priva di avvincenti colpi di scena, l’attenzione di tutti i tifosi italiani si sposta inevitabilmente sulla nazionale di Antonio Conte. E si perché la compagine azzurra si appresta a vivere le ultime 4 gare del Girone H delle qualificazioni europee e, fra domani e domenica, gli azzurri sapranno qualcosa in più del loro destino continentale.

La situazione

Il Girone di qualificazione al momento vede l’Italia sicura del secondo posto, piazzamento utile per l’approdo diretto al prossimo torneo europeo in Francia. In virtù delle modifiche apportate dall’Uefa al regolamento delle fasi finali dell’Europeo con l’allargamento a 24 squadre partecipanti infatti (a fronte delle 16 fin qui ammesse), i vari gironi danno accesso diretto alle squadre piazzatesi prime e seconde mentre, alle terze, verrà permesso uno spareggio supplementare per entrare nel tabellone principale.

Detto ciò quindi, i 2 punti di vantaggio sulla Norvegia con in più lo scontro diretto a favore, garantiscono agli azzurri un buon margine sulla qualificazione. Margine che però non deve essere sciupato dato il doppio turno interno degli azzurri. E si perché sia il 3 che il 6 settembre l’Italia scenderà in campo coccolata e spinta da proprio pubblico: a Firenze e a Palermo. Le rivali inoltre, non destano grandissime ansie o preoccupazioni non tanto per la forza della Bulgaria quanto per la pochezza tecnica di Malta.

L’occasione è ghiotta specie per la penalizzazione di 1 punto alla Croazia ed il contemporaneo scontro diretto fra questi ultimi e la Norvegia e che avrà luogo proprio domenica sera. Gli azzurri infatti, con un duplice successo potrebbe avere più di un piede in Francia, ragion per cui Conte nel ritiro di Coverciano sta caricando i suoi per non lasciare nulla al caso e completare la missione 6 punti.

La Gara contro Malta

Fra i tanti temi che si ingenerano dalla gara del Franchi c’è sicuramente quello del riscatto azzurro. E si perché oltre a dover vendicare la recente sconfitta in amichevole contro il Portogallo, sconfitta che è costata la prima fascia nel sorteggio per le qualificazioni ai prossimi mondiali in Russia, l’Italia deve vincere e convincere cancellando lo scialbo 1-0 dello scorso Ottobre proprio contro i maltesi.

In più, sarà l’occasione di ritrovare il condottiero d’oltre oceano Pirlo in coppia col giovane Verratti. Nel 4-3-3 azzurro scelto da mister Conte dovrebbero scendere in campo: Buffon, Darmian, Bonucci, Chiellini, Pasqual, Verratti, Pirlo, Bertolacci, Candreva, Pellè, Eder, con l’unico dubbio fra Candreva e Vazquez con quest’ultimo in vantaggio. In un Franchi pieno, dove peraltro l’Italia non ha mai perso in 25 precedenti, ci si aspetta quindi una grande nazionale che sappia vincere ma soprattutto divertire l’esigente pubblico fiorentino.

Diretta tv Rai 1 alle ore 20.45

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto