Ci si aspettava una bella partita da questo Genoa-Chievo e il match, in effetti, non ha tradito le attese con ben cinque gol, tanto spettacolo ed emozioni: alla fine ha vinto il Genoa per 3-2 grazie ad un gol realizzato in pieno recupero dal greco Tachtsidis, subentrato a Diego Perotti.

Vantaggio lampo di Paloschi, dopo appena 50 secondi, su assist di Meggiorini, ma al tredicesimo i padroni di casa pareggiano i conti, dopo un'azione personale sulla sinistra di Diego Perotti: si inserisce Pavoletti che mette alle spalle di Bizzarri. Passano solo quattro minuti e gli uomini di Gasperini passano addirittura in vantaggio con un tiro di Gakpe, sul quale pesa in maniera determinante la sfortunata deviazione di Mattiello.

Nel secondo tempo, i rossoblu restano in dieci per l'espulsione di Dzemaili per doppia ammonizione e i veneti ne approfittano per pareggiare grazie ad uno splendido colpo di tacco di Sergio Pellissier. Poi a tempo scaduto, la rete di Tachtsidis su azione splendida sulla sinistra di Ntcham. In un altro incontro dell'ottava giornata, l'Atalanta ha battuto il Carpi per 3-0.

Genoa-Chievo: Gasperini 'Speravo in un pari', Maran 'Brucia perdere così'

Evidente la delusione di Maran, soprattutto per aver subito gol in superiorità numerica e negli istanti finali di gara: 'Brucia perdere così perché avremmo meritato di più per come abbiamo giocato, abbiamo avuto più occasioni per segnare. Bella prestazione anche oggi: purtroppo loro hanno fatto gol nell'unica incursione del Genoa nel secondo tempo.'

Onesto il commento del tecnico dei liguri, Giampiero Gasperini: 'Ad esseresincero, speravo in un pareggio, almeno per come si era messa la partita.

Abbiamo vinto al novantetreesimo, la vittoria ci dà tanto morale ma c'è da dire che in dieci abbiamo sofferto troppo. Potevamo difendere meglio'. Nel posticipo della giornata, Inter e Juve hanno pareggiato 0-0 nel Derby d'Italia.

Genoa-Chievo, voti Fantacalcio Gazzetta dello Sport, domenica 18 ottobre 2015

Preziosi si è tenuto stretto Diego Perotti e si capisce bene il perchè: l'argentino è capace di rimettere il Genoa in partita nel primo tempo, poi si sacrifica nella ripresa.

Perin 6,5 e due reti subite; Izzo 5,5, Burdisso 5,5, De Maio 5,5 e ammonizione; Rincon 6,5, Tino Costa 6,5 (Ntcham 6,5), Dzemaili 5 ed espulsione, Laxalt 6,5; Gakpè 6,5 e un gol (Cissokho 6), Pavoletti 7 e una rete, Perotti 7 (Tachtsidis 6,5 ammonizione e un gol).

Paloschi, gol lampo, l'ottavo in carriera da ex contro il Genoa.

Sfiora per altre due volte il bis, ma non ha fortuna.

Bizzarri 6,5 e tre gol subiti; Mattiello 5, Gamberini 5, Cesar 5,5, Gobbi 6; Castro 6 e ammonizione, N. Rigoni 6, Hetemaj 6,5 (Pepe 6 e ammonizione); Birsa 6,5, Paloschi 6,5 e una rete (Pellissier 6,5 e un gol), Meggiorini 6,5 (Inglese senza voto).