Il 165esimo derby d'Italia della serie A, tra Inter e Juventus termina in parità, 0-0, al termine di novanta minuti giocati a pieno ritmo dalle due squadre, motivate entrambe dalla voglia di vincere. Più nerazzurri nella prima frazione di gioco, dopo un buon inizio degli ospiti; più Juventus nella ripresa dove un clamoroso palo di Khedira ha impedito alla formazione allenata da Allegri di portare a casa i tre punti.

L'impressione è che se i bianconeri fossero stati un po' più 'cattivi', avrebbero potuto vincere.

Un risultato che, sul piano della classifica, certamente, piace molto di più all'Inter che conserva così gli otto punti di vantaggio nei confronti dei Campioni d'Italia. Il campionato è ancora lungo e la classifica, tutto sommato, lascia spazio ad una possibile rimonta della Juventus, a patto che la compagine di Allegri si decida, finalmente, ad ingranare la quinta e di non lasciare più punti per la strada.

Inter-Juventus: Mancini 'Non capisco le critiche', Allegri 'Dobbiamo essere più cattivi sotto porta'

'E' stata una partita tra due squadre solide, lo dimostra il fatto che ci sono state poche occasioni. Il pari a noi va bene - ha dichiarato il tecnico nerazzurro Roberto Mancini, che poi prosegue in modo polemico - Continuo sempre a sentire troppe critiche su di noi. È dall'inizio del campionato che, malgrado cinque vittorie consecutive, continuo a sentire certe cose, ma forse sono io che capisco poco di calcio'.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Inter

Mancini sottolinea che l'Inter deve, comunque, migliorare ma questo è normale. 'Penso che potremo starci in alto alla classifica. Se dobbiamo parlare di favorite per lo scudetto, la Fiorentina è prima e, pur perdendo oggi, ha fatto bene. Ma ci sono anche il Napoli, la Roma e la stessa Juventus, che credo rientrerà in lizza'.

Allegri, invece, sottolinea come i suoi ragazzi non debbano farsi prendere dall'ansia: 'Neanche in dieci partite riusciremo a recuperare lo svantaggio che, comunque, dovremmo riuscire almeno a dimezzare entro Natale.

Così potremo presentarci al top a marzo, per il rush finale. Abbiamo ancora molta fame, tranquilli. Stasera non mi è piaciuta la gestione tecnica di alcune fasi della gara.' Allegri pensa che i suoi debbano essere più cattivi sotto porta, perchè se si vuole vincere il campionato non si può segnare così poco. 'Ora pensiamo a mercoledì contro il Borussia, sarà molto importante'.

Inter-Juventus, voti Fantacalcio Gazzetta dello Sport, domenica 18 ottobre 2015

Jovetic è stato il migliore in campo dei nerazzurri, insieme all'inesauribile Medel.

Hanno deluso, invece, Santon e Juan Jesus. Ecco i voti della Gazzetta dello Sport:

Handanovic 6,5; Santon 5,5, Miranda 6 e ammonizione, Murillo 6, Juan Jesus 5,5; Brozovic 6 e ammonizione, Felipe Melo 6 e ammonizione (Guarin 5,5), Medel 6,5 (Kondogbia senza voto); Perisic 6; Jovetic 6,5 (Palacio senza voto), Icardi 6.

Cuadrado è stato la spina nel fianco per la difesa nerazzurra, anche se dovrebbe essere più concreto negli ultimi metri; male Pogba, soprattutto nel primo tempo.

Buffon 6,5; Barzagli 6,5, Bonucci 6, Chiellini 6 e ammonizione; Cuadrado 6,5, Khedira 6 e ammonizione, Marchisio 5,5 e ammonizione, Pogba 5,5, Evra 6 e ammonizione; Zaza 5,5 e ammonizione (Dybala senza voto), Morata 6 (Mandzukic 5,5).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto