Inizio “a valanga” per le Skunk Fighters nel torneo di serie D femminile di calcio a 5 che ha preso il via lo scorso fine settimana con la prima giornata di campionato. La compagine floridiana – sostenuta quest’anno anche dall’associazione Le Formiche – si è abbattuta come uno “tsunami” sull’Olimpique Priolo, tra le mura amiche del Palazzetto di Vignalonga, facendo registrare al termine del match un sonoro dieci a zero per le padrone di casa. Cinque gol per tempo in un match giocato quasi per intero su una sola metà del campo. Angelo Randazzo, alla guida tecnica della società, ha fatto ruotare in questo modo tutta la rosa, approfittando del fatto che la porta difesa da Giulia Lanzalotta è stata impensierita poche volte dalle avversarie e sempre con la pronta risposta della presidente-giocatrice delle Skunk Fighters.

La Partita

Nel tabellino delle marcatrici, si registrano le doppiette di Denise Spada e Laura Li Noce, quest’ultima capace di impressionare in più occasioni per tecnica individuale e possesso palla. A segno anche Valeria Roccuzzo, Laura Limpido, Marina Salemi, Gisella Di Mauro, Stephanie Zagarella e Federica Caruso. La Salemi, capitano della squadra, è stata autrice di un’ottima prova in cabina di regia, lasciando che la squadra suonasse a tratti come un’orchestra sul terreno di gioco. In generale, sorprendente la carica agonistica messa in campo da tutte le giocatrici. Considerevole il pubblico presente sugli spalti. Il prossimo appuntamento per le ragazze guidate da mister Randazzo sarà venerdì al Palamelilli con inizio alle 19,30.

La "maschile"

In campo maschile, i ragazzi impegnati nel campionato di serie D hanno concluso la terza giornata del girone di andata, collezionando complessivamente quattro punti, frutto di una sconfitta all’esordio con il Santa Lucia, una vittoria nella partita casalinga contro l’Hellenika, e un pareggio per quattro a quattro sabato scorso a Siracusa contro il Belvedere.

Il prossimo impegno è previsto sabato in casa a Floridia contro il Melilli. Fischio d’inizio alle 19,30.