La sedicesima giornata di Serie A vede tra i big match in programma, la sfida al vertice tra Juventus e Fiorentina. Attualmente le due squadre sono rispettivamente in quinta e seconda posizione in classifica, distaccate da 5 punti: piemontesi a 27 e gigliati a 32, ad un punto dalla nuova capolista, l'Inter di Roberto Mancini. I bianconeri, dopo un inizio non proprio ottimale e ricco di mugugni da parte dell'esigente tifoseria, si avvicinano alla vetta inserendosi tra le pretendenti al titolo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

I viola, tra le novità più positive di questo inizio di campionato, grazie al tecnico Paulo Sousa continuano a stupire giocando un calcio spumeggiante e prolifico in attacco.

Analisi del match e probabili formazioni

Una vittoria potrebbe rappresentare tantissimo per entrambe. La Juventus vorrebbe continuare il trend positivo dopo le quattro vittorie consecutive in campionato. Discorso analogo per la Fiorentina che non conosce sconfitta da almeno 5 partite condite da 3 vittorie e 2 pareggi con Empoli e Sassuolo. Fiorentina sempre a segno nelle ultime 24 partite, è striscia record.

Ecco le probabili formazioni:

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Sturaro, Pogba, Marchisio, Alex Sandro; Dybala, Mandzukic.

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Roncaglia, Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Badelj, Vecino, Alonso; Borja Valero, Ilicic; Kalinic.

Juventus-Fiorentina, ecco i confronti

I confronti tra le due squadre sorridono più ai bianconeri che ai viola.

I migliori video del giorno

Torino rappresenta da questi numeri un tabù per la squadra di Paulo Sousa: le vittorie dei piemontesi in casa sono addirittura 50 in 76 incontri, i pareggi sono 20 e solo 6 sconfitte. L'ultima vittoria della Fiorentina risale alla stagione 2007-2008. Juventus invece ancora imbattuta nel nuovo impianto sportivo, lo Juventus Stadium.

Juventus-Fiorentina, il pronostico

La squadra di mister Allegri vorrebbe ripetere domenica sera il risultato della passata stagione, quel 3-2 della 33esima giornata che avvicinò il club al quarto scudetto di fila. I viola in quella gara andarono prima in vantaggio col rigore di Gonzalo Rodriguez, poi vennero raggiunti e sorpassati da Fernando Llorente e Carlos Tevez. Inutile il gol nel finale dello sloveno Josep Ilicic. Il pronostico andrebbe un po' contro corrente visti i precedenti appena raccontati ma rispecchia in pieno l'andamento dei due club e le fatiche europee che hanno visto la Juventus soccombere col Siviglia in Champions League. Pronostico X.