Daniele De Rossi capitano della Roma, al 30esimo del primo tempo della sfida Juventus-Roma, giocata domenica 24 gennaio, si riferisce al collega e giocatore della Juventus Mario Mandzukic insultandolo con le seguenti parole: "sta muto, zingaro di merda". Questa espressione é stata registrata dalle telecamere sul labiale del giocatoreed é avvenuta subito dopo che l'arbitro della partita, Banti, ha fischiato un fallo di Mandzukic, il croato protesta immediatamente e De Rossi voltandosi verso il giocatore lo inviata a tacere, utilizzando quel tipo di espressione prima citato.

Prima di questo episodio, giá vi erano delle beccate, visto che, pochi minuti prima, De Rossi riceve un'ammonizione per una gomitata rifilata al giocatore croato. Se queste immagini dovessero arrivare al giudice sportivo, si teme che il giocatore della Roma possa avere almeno tre giornate di squalifica.

Le parole post partita di Spalletti sul gesto di De Rossi

Nel dopo partita spiccano le parole che l'allenatore della Roma Luciano Spalletti sull'episodio avvenuto tra Daniele e Mario: "De Rossi? Gli insegneremo a mettersi la mano davanti alla bocca". Insultare con la mano davanti alla bocca? forse non èquello che intendeva e speriamo che iltutto si possa risolvere anche con delle scuse di De Rossi nei confronti di Mandzukic.

Questo episodio avviene a pochi giorni di distanza da quello che è scaturito in Coppa Italiatra Sarri e Mancini. Nel finale di partita Sarri si rivolge al collega Mancini insultandolo dandogli del "fro...", nel post partita l'allenatore dell'Inter si infuria con iltecnico del Napoli definendolo razzista e non adatto a poter allenare una squadra, sottolineando che se fosse accaduto in Inghilterra, Sarri non avrebbe allenato più.

Questa discussione èfinita su tutti i giornali sia italiani che stranieri, ma per la felicità di tutti la questione si èrisolta con delle scuse sentite e piccole gesti, che hanno fatto capire che il mister Sarri si èdavvero pentito di ciò che ha detto nei confronti di Mancini. Speriamo che anche la questione De Rossisi possa risolvere nel miglior modo e che questi gesti di razzismo non accadano più.