Un Ezio Scida gremito in ogni ordine di posto, ha fatto da cornice a Crotone - Cagliari, gara di cartello della 22ª giornata del campionato di Serie B. Il risultato finaleèun rotondo 3 a 1 per i calabresi che non lascia però spazio a nessuna recriminazione da parte cagliaritana: è stata una partita giocata e vinta meritatamente dall'undici di Juric. Grazie a questo successo il Crotone passa in testa alla classifica del campionato cadetto proprio ai danni della squadra sarda, ora sua diretta inseguitrice e sul Pescarache èterzo.

Il primo tempo

Pronti?

Via, e al primo affondo il Crotone passa in vantaggio: cross dalla trequarti di Stojan e il bomber Budimir insacca perentoriamente di testa: è l'1 a 0 dopo appena 2 minuti di gioco. Il Cagliari ovviamente incassa il colpo, ma non tarda a riorganizzarsi: siamo al 22° e da un'invenzione di Farias, imbeccato da Joao Pedro, il team di Rastelli trova il gol del pareggio. Sono i sardi ora ad avere maggiore possesso palla, col Crotone pronto a ripartire in contropiede, sfruttando le sue micidialiripartenze. Le squadre sembrano accontentarsi nell'andare all'intervallo col risultato di parità, ma al 46° minuto è sempre Stojan ad innescare la rete del vantaggio: il rumeno lavora un buon pallone nel centro sinistra dell'area avversaria, liberando Martella al tiro che trafigge l'incolpevole Storari.

Gol bellissimo e squadre negli spogliatoi.

La ripresa del gioco

La seconda frazione di gioco è cominciata con gli stessi 22 uomini in campo. Episodio chiave al 56° minuto, col secondo giallo ai danni di Balzano che viene espulso e col Cagliari che rimane in 10. Rastelli ridisegna la sua squadra, ma l'uomo in meno si fa comunque sentire.

Il Cagliari si scopre e gioca nervosamente e al 75° minuto Ricci porta a tre le reti per la squadra di casa, ribattendo in rete un tiro di Budumir non trattenuto da Storari. Ma è il successivo e ingenuo fallo di mano di Krajnc a condannare il Cagliari a giocare in 9 l'ultimo quarto d'ora di gara ed alla sempre più probabile sconfitta.

Espulsione e rigore con Storari che compie un miracolo neutralizzando il tentativo di Salzano. Il Crotone però controlla agevolmente la gara e dopo 4 minuti di recupero l'arbitro Maresca fischia la fine della partita. Finisce 3 a 1 per il calabresi, con il Crotone che ha vinto meritatamente e il Cagliari che non è riuscito ad imporre il suo gioco, facendosi sovrastare dall'avversario.

Il prossimo impegno vedrà i calabresi impegnati nel difficile campo del Novara, mentre per i sardi che affronteranno in casa la Ternana,si prospetta quindi un match sulla carta più agevole. In ogni caso, la corsa verso la seria A continua per entrambe.

Le formazioni

Crotone: Cordaz, Ferrari, Claiton, Guy Yao, Barberis, Martella, Capezzi, Balasa, Stojan, Budimir, Ricci.

In panchina: De Giorgio, Torromino, Salzano, Festa, Palladino, Cremonesi, Sabbione, Zampano, Paro. Allenatore: Juric.

Cagliari: Storari, Balzano, Pisacane, Salamon, Krajnc, Munari, Fossati, Joao Pedro, Di Gennaro, Giannetti, Farias. In panchina: Cragno, Colombo, Murru, Barreca, Benedetti, Deiola, Tello, Cerri, Sau. Allenatore: Rastelli.

Arbitro: Maresca di Napoli.

Reti: 2°minuto Budimir (Crotone), 21° minuto Farias (Cagliari), 45° Martella (Crotone), 75° Ricci (Crotone).

Note: ammoniti Munari, Joao Pedro, Murru, (Cagliari), Ferrari, Barberis (Crotone), espulsi Balzano, Krajnc (Cagliari).