Casertana- Lecce non è ancora finita. La partita disputata alla fine di gennaio ed importante per la lotta al vertice del campionato di Lega Pro, sta continuando nei tribunali sportivi. Dopo la prima sentenzaarrivata il 12 febbraio, che aveva omologato il risultato di 1-1 maturato sul campo, la società campana sarebbe pronta a ricorrere in appello. Infatti, l'avvocato della Casertana, Eduardo Chiacchio, sostiene che fondamentalmente la prima sentenza sia stata dalla parte della Casertana nei concetti, anche se alla fine il Giudice non ha accettato la loro richiesta di sancire la sconfitta a tavolino dei pugliesi.

Partendo da questa convinzione, la società campana è intenzionata a presentare ricorso, sperando di spuntarla. Insomma, seppure al momento il risultato resta di 1-1, la situazione può ancora cambiare.

La situazione del ricorso

Non è ancora ufficiale il ricorso della Casertana, ma pare proprio che non tarderà ad arrivare. Adesso a decidere sarà un Collegio con sede a Roma, ed il Lecce dovrà presentare le controdeduzioni. Insomma, una sfida poco bella da vedere, perché ancora una volta ci si trova a parlare di calcio nei tribunali. La Casertana persevera e crede che sia giusto stabilire la sconfitta del Lecce a tavolino, nonostante sia abbastanza chiaro che l'arbitro non ha mai preso in considerazione l'operato dei due guardalinee di parte.

Il risultato, come ribadito dalla sentenza, sembra regolare, ma adesso sarà il Collegio a deciderlo.

Intanto, Casertana e Lecce al momento si trovano in terza e quarta posizione, rispettivamente con 40 e 39 punti. La competizione resta, quindi, molto affascinante, ed i tifosi del Lecce si augurano che possa essere confermato il pareggio.

I giallorossi, dopo il pareggio di Catania, sono pronti ad affrontare sul campo una delle sfide più avvincenti del campionato, il derby contro il Foggiadisabato prossimo alle ore 17.30. Per la gara tanto attesa si prevede il pienone allo stadio "Via del mare". In dubbio, tra le fila del Lecce, le presenze di Papini e Abruzzese che non hanno ancora risolto del tutto i loro problemi fisici. La squadra salentina ha già dimostrato di sapersi isolare dalla vicenda- Casertana, e sarà importante non pensarci anche sabato davanti al pubblico amico.