Quella di ieri è stata la notte degli esordi. Il primo è quello di Ventura come Ct della Nazionale Italiana. A quanto pare c'è ancora tanto da lavorare per l'ex tecnico del Torino. Il secondo è quello della moviola in campo, espediente al vaglio, in queste prime partite, che dovrà aiutare arbitri e collaboratori a prendere le decisioni corrette in casi al limite delle capacità umane. Certo, quella di ieri non è stata diciamo la partita adatta, la Francia ha dimostrato di poter vincere facilmente anche grazie alle amnesie difensive degli Azzurri e senza episodi per i quali servisse l'ausilio della tecnologia.

Pubblicità
Pubblicità

Il terzo esordio, quello forse più importante in prospettiva futura, è quello di Gianluigi "Gigio" Donnarumma. E' il più giovane portiere di sempre ad esordire con la maglia della Nazionale di calcio Italiana. Lo fa alla bellezza di 17 anni e 193 giorni, lo fa con disinvoltura e con il carattere di un veterano, lo fa sotto i migliori auspici.

La partita

La nuova Nazionale di Ventura ha tutti gli alibi possibili. Non è certo facile esordire, dopo soli 3 giorni di preparazione, contro una formazione come quella di Deschamps già rodata e con un tasso tecnico così alto.

Pubblicità

Certo, quelle amnesie difensive che sono costate i gol vanno evitate ma bisogna avere pazienza e rimanere concentrati per la prossima partita contro Israele, lì non saranno accettati errori.

Eppure eravamo partiti bene, con il 3-5-2 retaggio di Conte con Astori a sostituire Bonucci ancora fuori per motivi familiari e la coppia Eder-Pellè. L'Italia parte in quarta e già al 2' minuto sfiora il gol con una girata di testa dell'ottimo Pellè. L'italia continua a spingere ma alla prima azione i Francesi, schierati da Deschamps con un 4-3-3 abbastanza rivisitato, infilano la retroguardia azzurra con Martial lanciato da Pogba.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato Fantacalcio

Colpevole l'amnesia di Chiellini, è il 17'. Buona la reazione dei nostri che pareggiano quasi subito con il duetto Eder-Pellè. Al 28' però, sempre Chiellini si fa sfuggire Kurzawa che la spizza per Giroud che di testa fa 2-1. Ventura si infuria e in due occasioni sfioriamo il raddoppio con Eder e Candreva.

La moviola in campo viene chiesta una sola volta da Kuipers, non convinto da un presunto mani di Kurzawa ma l'analisi video si rivela negativa.

Entrano Donnarumma, Rugani e Montolivo ed è proprio il centrocampista rossonero ad impegnare da fuori il portiere francese. L'Italia non molla e Donnarumma si rende protagonista di un'ottima parata con relativa ovazione del pubblico barese su Payet. Alla fine però gli azzurri si arrendono e la Francia fa il terzo gol con Kurzawa sempre su assist di un ispiratissimo Pogba.

Fantacalcio

Per tutti i fantallenatori che stessero cercando le ultime ispirazioni dalla partita di ieri ci sentiamo di dire poche semplici parole.

Pubblicità

Non si badi alla prestazione pessima del sempre ottimo Chiellini ma si tengano d'occhio due come Eder e Donnarumma. Il primo forse ai margini di un'Inter piena di attaccanti e mezze ali, potrebbe ritagliarsi i suoi spazi sgomitando, l'altro, avrà si davanti una difesa ballerina come quella rossonera, ma è garanzia di ottime prestazioni e forse anche di bonus. Prendiamoli in seria considerazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto