Da ieri 6 Settembre è ufficiale. Con una nota sul proprio sito, il Palermo Calcio ha comunicato di aver affidato la guida della prima squadra, a Roberto De Zerbi, ex tecnico del Foggia. Firmato un accordo biennale.

Chi è Roberto De Zerbi

Ex calciatore di Brescia, Napoli e CFR Cluj, con i suoi 37 anni, è l'allenatore più giovane dell'intera Serie A. e quella con il Palermo, è la prima eperienza ai massimi livelli.

Pubblicità
Pubblicità

Nel 2013 Inizia ad allenare dalla Serie D, ma a fine stagione retrocede in Eccellenza. Nel 2014 diventa allenatore di una squadra di Lega Pro, legandosi per tre anni al Foggia. I risultati non tardano ad arrivare. Nel 2015 conquista la Coppa Italia e nel 2016 sfiora la promozione in serie B, perdendo solo nella finale play off.

Si fa apprezzare per il suo gioco offensivo, basato sul possesso prolungato e poco legato a sistemi di gioco fissi.

Pubblicità

Zamparini ha detto di lui: " è un giovane che mi piace, il meglio che c'era in questo momento sul mercato!". Ora sarà il compito di De Zerbi non deludere le aspettative del vulcanico presidente. Il nuovo tecnico ha già guidato il primo allenamento e nel pomeriggio di ieri è stato presentato a stampa e tifosi.

L'esonero di Ballardini

L' avvicendamento, che arriva dopo un buon pari con l'Inter e soprattutto, dopo solo due giornate di campionato, è per Zamparini l'ennesimo di una lunga serie (ben 9 solo nella scorsa stagione). Non una crisi di risultati, ma rapporti tesi con l'ormai ex tecnico Ballardini, che negli ultimi giorni aveva pubblicamente palesato la propria delusione per i movimenti del mercato estivo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie C

Soprattutto la partenza del bomber Gilardino, non adeguatamente sostituito, e una rosa non ritenuta all'altezza per raggiungere una tranquilla salvezza, erano gli elementi di maggior insoddisfazione del tecnico romagnolo. Esternazioni che non hanno fatto assolutamente piacere a Zamparini, il quale non si è fatto pregare due volte per arrivare alla rottura. In attesa delle dimissioni che non sono mai arrivate, ci si è accordati per una risoluzione consensuale, con una "buona uscita" per Ballardini, di circa 300 milioni (cifre non ufficiali).

 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto