Ottime notizie per la Fiorentina guidata dall'allenatore Paulo Sousa, che chiude al primo posto il girone J di Europa League con un risultato di 2-1 in casa del Qarabag, portando la squadra ai sedicesimi di finale. Sarebbe anche bastato un semplice pareggio tra le due squadre, ma la Fiorentina si è più che assicurata la vittoria con i gol di Matias Vecino e Federico Chiesa in campo. Ora, per la squadra viola, non rimane che attendere i sorteggi dei sedicesimi di finale programmati per Lunedì a Nyon, in Svizzera.

Una partita al gelo che tenta di scaldarsi

È stata una partita con una temperatura di zero gradi e un campo innevato, quella giocata dalla Fiorentina nella capitale dell'Azerbaijan, Baku: la squadra si è presentata con la sua nuova formazione 4-2-3-1, mentre il Qarabag si è mostrato concentrato nell'attaccare la squadra avversaria con verticalizzazioni dirette e immediate, avendo deciso di fare pressione con delle ripartenze.

Tra le azioni più importanti di inizio partita, si ha al 32esimo minuto Ndlovu che incontra una grande occasione di segnare in contropiede, ma il suo tiro viene deviato dal portiere Tatarusanu verso il palo. Subito dopo, un altro legno viene preso dal viola Federico Bernardeschi con un calcio tirato dal montante destro: Il gol viene segnato da Matias Vecino, che segna al 60' con un destro aperto da Kalinic sul limite.

Il Qarabag riesce però a ottenere al 73esimo un pareggio grazie ad un veloce contrattacco da parte di Reynaldo; questo viene poi recuperato da Federico Chiesa al 76esimo, che con un tiro di testa a porta vuota, segna il suo primo gol alla Fiorentina e portando il risultato sull'1-2.

Pochi istanti dopo viene però espulso dalla partita per una doppia ammonizione. Al finale, Tatarusanu blocca in due tempi un tiro da fuori di Richard Almeida; Oliviera, nel recupero, rimedia di testa a "un'incornata" di Madatov.

Le parole dei giocatori e dell'allenatore dopo il termine della partita

Matias Vecino ha detto di essere contento della qualificazione ottenuta, affermando che sapevano che il Qarabag si sarebbe giocato le proprie possibilità di vincere.

Ha fatto poi i complimenti al suo compagno di squadra Federico Chiesa, ricordando che ha segnato il suo primo gol da quando è entrato in squadra. Infine, ha aggiunto che lui e la sua squadra si erano prefissati di rimettersi in gioco sul serio dopo la sconfitta subita contro il Paok il 24/11, e con il primo posto raggiunto nel girone, ha detto di essere soddisfatto del risultato.

Paulo Sousa ha fatto i suoi complimenti all'allenatore del Qarabag, dicendo che sono stati dei buoni avversari. Ha detto poi che ottenere il primo posto al girone era il loro obiettivo principale, e l'hanno raggiunto, e ne è più che soddisfatto. Riguardo a Chiesa, si è espresso dicendo che è un giocatore che si dà davvero da fare per riuscire nel suo lavoro, e ha detto che sta cercando di darsi da fare con lo staff per poter fare crescere al meglio la sua squadra. Ha poi parlato riguardo all'attesa per i sorteggi a Nyon, e spera che il sorteggio sia a loro favore.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!