Spettacolo a Milano: finisce con un sonoro 3-1 il match tra Inter e Roma. Due squadre che, comunque, hanno regalato un'ottima partita di lotta e dal ritmo complessivamente alto, che ha mostrato ampi sprazzi di calcio spettacolare. L'undici allenato da Spalletti è sembrato generalmente più incisivo, anche grazie alle ottime prestazioni di De Rossi, Manolas e Nainggolan, autore di una magnifica doppietta, a differenza dei nerazzurri, troppo spesso macchinosi e che hanno trovato troppe difficoltà nel servire palloni giocabili a Mauro Icardi che, comunque, spreca troppi palloni buoni.

Leggermente migliore l'Inter del secondo tempo, che trova anche il gol con lo stesso Icardi, anche se non abbastanza da recuperare uno svantaggio nel gioco e nell'atteggiamento, ancora prima che nel risultato. Nel finale la rete decisiva dell'ex genoano Diego Perotti.

Incontenibile Nainggolan

Radja Nainggolan non è più un mistero, da molto tempo ormai. Il ventinovenne belga è diffusamente apprezzato e riconosciuto come uno dei migliori centrocampisti in Italia e non solo.

Lo ha dimostrato anche stasera, con una prestazione assolutamente da incorniciare, impreziosita da una bellissima doppietta dalla lunga distanza (ai minuti 12 e 56) che conferma una stagione da top player e uno stato di forma strepitoso. Prima di oggi aveva già, infatti, segnato 7 gol, 9 con il doppio centro di stasera.

Diverse situazioni

Grazie a questa secca vittoria, la Roma torna a 7 punti di distanza dalla capolista Juventus, che ha comunque un notevole margine di vantaggio e può considerarsi relativamente tranquilla.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Importante è invece il discorso Champions League: coi tre punti conquistati stasera, la formazione di Luciano Spalletti approfitta appieno del passo falso del Napoli contro l'Atalanta, portandosi a +5 e +8 proprio dai partenopei e dai bergamaschi e mettendo di fatto in cassaforte la partecipazione dell'anno prossimo al torneo dell' "Europa che conta". Diverso è invece il discorso per i nerazzurri allenati da Stefano Pioli, che si fanno superare da Lazio e Atalanta, scivolando quindi al sesto posto, a soli due punti di differenza dai rivali del Milan, che oggi hanno superato il Sassuolo per 1-0 a Reggio Emilia.

Si prospetta, dunque, una fine di campionato scoppiettante dalle parti del Duomo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto