Nuovo capitolo nella storia infinita del Closing Milan. Dopo l'arrivo di 20 milioni di euro nelle casse di Fininvest di pochi giorni fa, ecco che per oggi, secondo le indiscrezioni raccolte da Carlo Festa, giornalista de Il Sole 24 Ore, e riportate nella rubrica The Insider, sono attesi altri 30 milioni da parte di Ses, la cordata cinese capitanata da Yonghong Li che intende acquistare il club rossonero.

Cambiano le condizioni

Gli ultimi 20 milioni inviati a Fininvest, la società che fa capo a Silvio Berlusconi che detiene la maggioranza delle azioni del Milan, erano parte di un accordo tra la società di via Paleocapa e la cordata cinese che prevedeva una nuova caparra di 100 milioni di euro prima di completare l'acquisto del club il 7 aprile. La caparra, secondo fonti ben informate, sarebbe stata una sorta di garanzia per Fininvest dopo che le due date fissate per il closing, prima a dicembre e poi a marzo, si erano rivelate un buco nell'acqua.

La novità di questa mattina, invece, è che anziché 100 milioni Fininvest si accontenterebbe di una caparra di "soli" 50 milioni di euro: i 20 già depositati e i 30 in arrivo, presumibilmente per oggi.

Una nuova data per il closing

Oltre a questi 50 milioni, nei mesi scorsi i cinesi hanno già depositato due caparre da 100 milioni l'una, per un totale di 250 milioni di euro entrati nelle casse di Fininvest che, secondo alcuni esperti, nel caso in cui la trattativa dovesse saltare, con il nuovo accordo si sarebbe assicurata di poter trattenere le somme già versate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan

Il fatto di accettare una caparra di soli 50 milioni cosa vuol dire? Probabilmente che i cinesi hanno chiesto di potersi limitare ad una somma più bassa per non rischiare di perdere troppi soldi nel caso in cui non riuscissero a reperire i milioni mancanti; d'altra parte c'è chi legge l'accordo come la prova che l'intesa tra Fininvest e Ses sia così solida da non dover comportare ulteriori garanzie.

Quel che sembra certo è che la data fissata per il closing definitivo dovrebbe essere non più il 7 aprile, ma il 14. Se le indiscrezioni raccolte da Carlo Festa si riveleranno azzeccate lo scopriremo tra poche ore: i 30 milioni arriveranno nelle casse di Fininvest in giornata?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto