Ennesima soddisfazione in arrivo per Gigio Donnarumma: il portiere del Milan, da poco diventato 18enne, dopo aver assaporato la soddisfazione di difendere i pali della Nazionale maggiore dal primo minuto nella partita amichevole contro l'Olanda all'Amsterdam Arena, è pronto ad esordire su...Topolino!

Donnarumma si trasforma in Paperumma

Idolo dei bambini, che vedono in lui un ragazzo toppo cresciuto capace di realizzare il sogno di giocare in Serie A per la squadra per cui ha sempre tifato.

Donnarumma sarà infatti il protagonista del prossimo numero di Topolino. Nota per i collezionisti, il numero in questione è il 3202, e già dalla copertina visionata in anteprima è facile immaginare che Donnarumma sarà protagonista di una storia ambientata a Paperopoli. In prima pagina, infatti, vediamo Gigio in versione papero assediato da Qui, Quo e Qua, i tre nipotini di Paperino, intenti a chiedergli autografi su taccuino e pallone.

Per l'occasione il numero di Donnarumma viene modificato in Paperumma: un nome che certamente si augura di abbandonare molto presto, visto che le papere nel calcio sono sinonimo di errori e per il momento Gigio ha dimostrato di esserne al riparo.

I precedenti

Non è la prima volta che giocatori di calcio si introducono nel fantastico mondo di Topolino. Di recente quest'onore era toccato a Francesco Totti, omaggiato alla soglia dei 40 anni dalla nascita dell'alter-ego Papertotti, protagonista dell'episodio intitolato "Papertotti e l'impresa del cucchiaio".

Andando indietro di qualche anno, invece, in concomitanza dei Mondiali di calcio del 2010, rivelatisi una grande delusione per i colori azzurri con l'eliminazione nella fase a gironi, era stata l'intera Nazionale a finire sulle pagine del noto fumetto Disney. In quel caso il commissario tecnico Marcello Lippi era diventato mister Filippi; il portiere della Juve Gianluigi Buffon si era trasformato in Gigi Tuffon, mentre il difensore Giorgio Chiellini era stato ribattezzato Ghellini.

Meglio però ricordare le imprese del 2006, quando Topolino portò fortuna alla spedizione azzurra, vincitrice dei Mondiali in Germania.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto