Gianluigi Donnarumma ha da poco compiuto 18 anni, ma già da un anno e mezzo è il pilastro del Milan, una delle squadre più importanti della Serie A. In pochissimo tempo, Gigio ha conquistato tutti: tifosi, avversari, critica. E grazie alle ottime prestazioni è entrato anche nel giro della nazionale maggiore. Il primo settembre 2016 ha esordito nell'amichevole contro la Francia, subentrando ad inizio secondo tempo ad un'altra leggenda del calcio italiano, Gigi Buffon. In quell'occasione,a 17 anni e 189 anni, Donnarumma è diventato il più giovane portiere a vestire la maglia azzurra.

Con la probabile partenza tra i titolari nell'amichevole di stasera tra Italia e Olanda, Donnarumma potrebbe ottenere un altro record, quello di essere il giocatore azzurro azzurro più giovane di sempre ad esordire dal primo minuto.

Dall'amichevole con il Real Madrid a titolare inamovibile nel Milan: l'ascesa di Donnarumma

Tutto è cominciato due anni fa in un'amichevole estiva del Milan contro il Real Madrid. L'allenatore della squadra rossonera era Sinisa Mihailovic, uno di quelli che non guarda in faccia a nessuno, mentre il portiere titolare era Diego Lopez.

Nella solita girandola di sostituzioni, l'allenatore serbo decise di sostituire lo spagnolo con il giovanissimo Donnarumma, lasciando in panchina Christian Abbiati, uno che nel Milan ha fatto la storia. Decisione senza dubbio coraggiosa, ma che alla lunga ha ripagato. La partita si deciderà soltanto ai rigori e, scherzo del destino, sarà proprio quello di Donnarumma l'errore decisivo. Ma poco importa, il baby prodigio era in rampa di lancio.

Qualche mese più tardi, in seguito ad alcune prestazioni non proprio positive di Diego Lopez, Mihailovic decise di lanciare definitivamente Donnarumma. Era il 25 ottobre del 2016 e il Milan scendeva in campo contro il Sassuolo.

L'esordio da titolare non fu dei migliori, ma il piccolo errore sulla punizione calciata da Berardi non costò la vittoria al Milan, così l'allenatore rossonero decise di dargli ancora fiducia. Con il passar del tempo, le prestazioni del giovane portiere sono cresciute, ed ora è uno dei calciatori più ambiti d'Europa.

Donnarumma tra record e mercato

Dei record conquistati (o da conquistare) con la nazionale è stato già scritto sopra. Ma anche nel Milan il suo bottino è già bello grosso: all'età di 16 anni e 8 mesi, Donnarumma è il secondo più giovane portiere milanista a esordire in Serie A, superato per 13 giorni da Giuseppe Sacchi.

Nel derby del 31 gennaio 2016, diviene il l più giovane titolare di sempre nella stracittadina meneghina e nella prima partita di questo campionato (Milan-Torino), grazie al rigore parato a Belotti sigla un altro record, quello di essere il primo minorenne ad intercettare un tiro dagli undici metri.

Le fantastiche prestazioni di Donnarumma non sono passate inosservate. Club di mezza Europa hanno già messo gli occhi su di lui. Su tutte, i due club di Manchester sono pronte ad offrire grosse cifre per assicurarsi il portiere rossonero.

Lo stesso Antonio Conte, tecnico del Chelsea, ha chiesto informazioni su Donarumma. La sensazione, comunque, è quella che Gigio prolungherà il contratto rossonero, magari con uno stipendio ritoccato (di tanto) verso l'alto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto