Sassuolo-Napoli termina sul punteggio di 2-2. I partenopei frenano la loro corsa al secondo posto anche a causa dell'episodio finale della partita: Mertens si avventa su un pallone volante in area colpendolo di testa e indirizzandolo verso la porta. La sfera viene però intercettata da Cannavaro, ex partenopeo, col la mano (stando a quanto sostengono le proteste dei giocatori azzurri). Damato ha però assegnato il semplice calcio d'angolo, escludendo il colpo di mano del difensore neroverde. Ecco, al termine della partita, la moviola con relativa sentenza dell'episodio finale di Sassuolo-Napoli.

Pubblicità
Pubblicità

Colpo di testa di Cannavaro: non è rigore

Basandosi sui replay del tiro di mertens è chiaro che Cannavaro abbia deviato il pallone con un colpo di testa. Giusta dunque la valutazione di Damato e del IV uomo che hanno assegnato il calcio d'angolo. Le proteste dei giocatori e dei tifosi del Napoli sono state vivissime: Cannavaro ha però intercettato il pallone con la testa tenendo alto e parallelo alla testa il braccio destro, ingannando visivamente i napoletani.

Pubblicità

I giocatori azzurri devono farsene una ragione: non è rigore.

I giocatori azzurri si erano già lamentati nel primo tempo quando Dell'Orco ha atterrato Mertens in area di rigore: in quell'occasione i partenopei hanno fatto bene a protestare poiché il terzino sinistro del Sassuolo non tocca la palla ma solo la gamba dell'attaccante belga. Damato ha valutato del tutto corretto l'intervento del terzino neroverde.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A

Sassuolo-Napoli 2-2: frenata azzurra

Il pareggio ottenuto da pochi istanti dal Napoli contro il Sassuolo ha il sapore della sconfitta. Gli azzurri, passati in vantaggio all'alba del primo tempo con un gol di Mertens si fanno rimontare dalla squadra di casa a causa di una distrazione di Hamsik. E' Milik, entrato allo scadere del match, a rendere meno amara la domenica al Napoli grazie al gol del 2-2 che riapre la partita.

Il Napoli inciampa e rallenta la sua corsa al secondo posto sotto gli occhi dei quasi 10 mila tifosi napoletani accorsi al Mapei Stadium per supportare i ragazzi di Sarri. Un pareggio difficilissimo da mandar giù per un Sarri infuriato con la terna arbitrale e con i suoi uomini. La Roma, impegnata lunedì sera contro il Pescara, quasi sicuramente ristabilirà le distanze in classifica con la formazione partenopea, vincendo sull'agevole campo abruzzese.

Pubblicità

Sarà davvero dura adesso per il Napoli riprendere il cammino verso il secondo posto in campionato che significherebbe qualificazione diretta alla prossima edizione della Champions League.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto