La Juventus ha chiuso il discorso scudetto, stabilendo l'ennesimo record in Serie A. Chiuso anche il discorso Coppa Italia. Rimane il tanto sperato ed agognato sogno della Champions League. Bisogna però guardare al futuro. Svecchiare e puntare su giocatori che possono essere considerati come una Juventus B. Gli impegni nazionali e internazionali sono tanti, quindi servirà una rosa super competitiva. Beppe Marotta e Fabio Paratici, rispettivamente direttore generale e direttore sportivo del club bianconero, stanno lavorando al riguardo. Si parla di alcuni innesti in attacco: su tutti Patrick Schick, cui si potrebbe arrivare anche grazie al contatto molto stretto tra Pavel Nedved e il blucerchiato.

Sembrerebbe che la Juventus abbia deciso di pagare la clausola rescissoria del giocatore, clausola che sarebbe di 25 milioni di euro. L'unico dubbio è considerare se il giocatore vestirà la maglia bianconera dall'anno prossimo, oppure rimarrà ancora per un altro anno alla Sampdoria di Giampaolo.

La Juventus segue da vicino Angel Di Maria

Marko Pjaca, Cuadrado, Mario Mandzukic, il reparto esterno offensivo è molto forte. Ma c'è bisogno anche lì di un altro innesto, considerando anche il fatto che Pjaca, a causa dell'infortunio al ginocchio, rientrerà in squadra solo a ottobre dell'anno venturo. Beppe Marotta e Paratici stanno lavorando alacremente su Angel Di Maria, giocatore del Paris Saint Germain.

Il rapporto fra i due club non è magnifico e la cosa potrebbe ostacolare la trattativa. Il costo del cartellino dell'argentino è di circa 50 milioni di euro. Cifra abbastanza alta, ma certamente nelle possibilità della squadra bianconera. Inoltre c'è un'altra pista estera che sta percorrendo la Juve: Douglas Costa del Bayern Monaco, che quest'anno nella squadra bavarese non ha trovato molto spazio.

Il giocatore brasiliano, classe 1990, potrebbe essere impiegato sia sulla fascia destra sia su quella sinistra. La società tedesca lo lascerebbe tranquillamente andare, visto che il giocatore non rientra nei piani di Carletto Ancelotti.

La Juventus guarda anche in Italia

Rimane inoltre, la pista Bernardeschi, e quella di Keità. Il giocatore della Lazio non vuole rinnovare con la società biancoceleste, anche se il presidente Lotito sta provando in tutti i modi a convincerlo, ma tutto considerato proverà a cederlo per evitare di perderlo a costo zero il prossimo anno.

Su Bernardeschi la situazione è più difficile, perché sul giocatore della Fiorentina ci sono anche i cinesi dell'Inter.