Il futuro di Gigio Donnarumma è sempre più incerto, soprattutto al Milan. Mino Raiola pretende certezza per il suo giocatore, ma il Milan sembra non poterlo rassicurare, soprattutto in questo momento in cui la società rossonera sembra voler stravolgere per l'ennesima volta la dirigenza. Il contratto del calciatore scadrà nel 2021 e la società rossonera dovrà decidere se tenerlo oppure venderlo.

Sulle tracce del portiere c'è da sempre la Juventus. Assicurarsi un estremo difensore che assicuri un futuro di almeno dieci anni alla Juventus fa sicuramente gola. Certamente i costi del portiere sono molto elevati, considerando anche che la concorrenza non rimarrà certamente a guardare.

Dal PSG al Real Madrid. Il cartellino del giocatore si aggirerebbe attorno a 50 milioni di euro e la Juve difficilmente potrebbe spendere quei soldi. Anche perchè Szczesny si sta comportando molto bene e la società bianconera vorrebbe puntare ancora su di lui per altro tempo.

La Juventus punta su giovani talenti

La società di via Galileo Ferraris punta e investe molto sui giovani talenti. Il primo nome è Rayan Cherki, sconosciuto a molti ma che non sfugge alla dirigenza bianconera. In molti lo hanno notato nella Youth League dove nell'incontro del suo Lione contro l'Atalanta ha dimostrato di essere un autentico fuoriclasse per la categoria. Il goal del pareggio del 3-3 è stata solo una parte importante di una partita disputata con grande intensità e soprattutto da leader.

Anche Rudi Garcia in prima squadra ne ha potuto constatare le abilità. Il giovanissimo calciatore ha già raccolto di fatti 12 presenze con lui, diventando nel frattempo il più giovane calciatore della storia del Lione ad andare in gol in una competizione ufficiale (16 anni e 140 giorni) e il secondo a esordire in Champions (16 anni e 102 giorni).

Dopo queste performance c'è stato un forte interessamento della Juventus, ammaliata anche da Houssem Aouar. La dirigenza bianconera avrebbe al riguardo già preso contatti con la dirigenza del Lione per intraprendere una trattativa. Oltre alla Juventus sui due gioiellini del Lione ci sono anche altre squadre blasonate come il Real Madrid e il Barcellona.

Il manager di entrambi i calciatori non vorrebbe cederli subito, cercando così di massimizzare il profitto che ne deriverebbe qualora il loro costo dovesse ulteriormente lievitare. Ma le grandi squadre europee non aspettano, e se mentre per Aouar i bianconeri possono anche momentaneamente temporeggiare, per Cherki Agnelli e Paratici avrebbero una certa fretta. Il grave problema del Coronavirus sta ovviamente rallentando tutto, considerando anche il fermo di tutti i campionati europei e l'incertezza per il futuro. Il mercato però si sa, si muove proprio quando le acque attorno sono calme.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!