La Juventus sembra aver raggiunto l'accordo per Wojciech Szczesny per la stagione 2017-2018, portiere che nell'ultima stagione ha giocato per i rivali della Roma e con il cartellino di proprietà dell'Arsenal. I Gunners percepiranno per l'affare una cifra che dovrebbe ammontare attorno ai 14 milioni e il giocatore dovrebbe firmare un quadriennale andando a ricoprire il ruolo di vice Buffon lasciato scoperto da Norberto Neto, giunto a fine avventura con la squadra bianconera.

Wojciech Szczesny

Wojciech Szczesny è nato a Varsavia il 18 aprile del 1990 ed è cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Legia nella sua città nativa.

Trasferitosi nelle giovanili dell'Arsenal nel 2006, dopo una breve parentesi in League One con la maglia del Brentford, il giocatore diventa titolare della squadra londinese collezionando tra il 2010 e il 2015 ben 132 presenze. Nella stagione 2014-2015 a causa di alcune prestazioni non ai suoi livelli perde il posto da titolare ai danni del colombiano David Ospina, preferitogli da Arséne Wenger nel ruolo. Nell'estate del 2015 passa in prestito biennale nelle fila dell'A.S. Roma. Nelle due stagioni in giallorosso scende in campo per 81 volte essendo il titolare indiscusso in campionato, mentre nell'ultima stagione in Europa League, il tecnico Luciano Spalletti alterna il suo impiego con il brasiliano Allison.

Nella Nazionale polacca ha collezionato 29 gettoni e con il suo connazionale Fabianski forma un ottima coppia di portieri titolari.

La Juventus pensa al futuro

L'acquisto di Sczczesny deve anche esser visto in ottica futura visto il possibile ritiro di Gianluigi Buffon dopo il Mondiale in Russia del 2018.

Il Direttore Sportivo Giuseppe Marotta comincia a muoversi sul mercato dopo il Triplete sfiorato a causa della sconfitta contro il Real Madrid nella finale di Champions League. Altri nomi accostati alla società torinese in queste ore sono quelli di Patrick Schick e di quello un po' più difficile di Angel Di Maria.

La squadra probabilmente perderà qualcuno dei suoi giocatori cardine entro le due prossimi stagioni, tra cui Andrea Barzagli e Leonardo Bonucci, dando inizio a una piccola rivoluzione in ambito bianconero. La società, con le figure di Giuseppe Marotta e Fabio Paratici, ha già organizzato il piano di ricostruzione avendo in casa già due dei più promettenti centrali difensivi italiani, ovvero Daniele Rugani e Mattia Caldara, e con l'arrivo di Szczesny cerca di blindare il reparto difensivo anche per gli anni futuri.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!