Il Torino ha archiviato il nono posto ottenuto nel campionato appena concluso ed è pronto a tuffarsi con grande entusiasmo e voglia di fare bene in vista della prossima stagione.

Il presidente del Torino Urbano Cairo ha manifestato in più di un'occasione la sua amarezza nel vedere il gruppo non qualificato per le Coppe europee, quindi l'obiettivo minimo per la futura annata è ottenere un piazzamento utile per l'Europa League 2018\2019.

Una situazione da chiarire è quella legata ad Andrea Belotti: l'attaccante italiano è esploso sotto la guida di Sinisa Mihajlovic e ha lottato fino alla fine della stagione per il titolo di capocannoniere della Serie A (siglando ventisei reti, battuto da Edin Dzeko della Roma con ventinove gol complessivi).

Sul suo contratto il patron granata ha postato una clausola rescissoria (valida solo per l'estero) di ben cento milioni di euro, ma questa grande cifra non spaventa le big italiane e straniere pronte a fare follie per ottenere il cartellino del 'Gallo' (Il Manchester United, il Chelsea, il Milan e soprattutto il Paris Saint-Germain monitorano da vicino la situazione).

Il Torino su Paletta

A prescindere da quello che sarà il futuro di Belotti, sono tutti i reparti che necessitano di ricambi e rinforzi mirati per onorare al meglio sia il campionato che la Coppa Italia. Secondo recenti indiscrezioni riportate dalla redazione del quotidiano sportivo 'Gazzetta dello Sport', pare che il Torino abbia messo gli occhi su Gabriel Paletta, difensore del Milan molto apprezzato da Sinisa Mihajlovic.

L'argentino ha un contratto che lo lega al 'Diavolo' fino al 2018 e sarà certamente ceduto per non perderlo a parametro zero l'anno prossimo. Il direttore sportivo Gianluca Petrachi ci sta facendo più di un pensierino, anche perchè il giocatore sudamericano (ma naturalizzato italiano) conosce bene il nostro calcio e potrebbe diventare un pilastro della retroguardia granata.

L'allenatore serbo ha già avuto modo di allenarlo durante la sua esperienza sulla panchina del 'Diavolo' e ne ha sempre lodato il dinamismo e visione di gioco (è anche un ottimo colpitore di testa). Su Paletta però c'è da registrare l'interesse di diverse squadre (Genoa, Fiorentina, Sampdoria, Sassuolo e Atalanta lo hanno messo nel mirino), ma la destinazione Toro lo alletta e non poco.

Il Milan attende solo di ricevere un'offerta ufficiale da Cairo: l'argentino sarà il primo rinforzo della difesa agli ordini di Miha?