Dollari verso Gianluigi Donnarumma durante Italia-Polonia under 21. Il gesto clamoroso si è verificato verso la finale del primo tempo della partita valevole per il campionato Europeo under 21. Sullo 0-0 l'arbitro è stato costretto ad interrompere la partita perché l'area di porta dell'estremo rossonero era stata invasa da banconote. Un gesto di protesta plateale da parte di alcuni tifosi italiani presenti a Cracovia.

I supporter azzurri hanno contestato il pipelet per la decisione di non rinnovare il contratto con il Milan. Una pioggia di dollari falsi per beffeggiare il calciatore che sembra destinato a trasferirsi al Real Madrid. Gigio non si è scomposto ed ha accompagnato con un ghigno l'ingresso degli addetti al campo che si sono occupati della rimozione del denaro. Nel giro di pochi istanti la notizia ha fatto il giro del mondo ed ha scatenato accese discussioni sul web.

L'estremo difensore azzurro è stato oggetto di nuovi velenosi messaggi con diversi supporter che hanno invitato Di Biagio a non schierare più Donnarumma.

La super parata dopo la contestazione

Non sono mancati i commenti di sostegno per il diciottenne che nei giorni scorsi era stato difeso a spada tratta dal fratello con un lungo post pubblicato su Facebook. Tra i sostenitori del talentuoso portiere anche gli 'Autogol' che su Twitter hanno sottolineato che non ha senso contestare Gigio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan

Da rilevare che nel corso della partita Gigio si è reso protagonista di una parata decisiva sull'uno a zero per gli azzurri. Nel frattempo il procuratore del calciatore ha concesso un'intervista ad alcuni giornalisti italiani sul futuro del calciatore. Nel corso della ristretta conferenza stampa Raiola non avrebbe avuto parole tenere nei confronti del ds Mirabelli. Il manager avrebbe riferito di non aver rinnovato il contratto con il Milan per seri dubbi sulla società cinese.

I dubbi del manager sui cinesi del Milan

Raiola ha precisato che il Milan ha fatto pressioni sul giovane: 'O firmi o non giochi'. Su quanto accaduto negli ultimi giorni il procuratore ha spiegato che il napoletano e la sua famiglia hanno ricevuto minacce di morti. Dal canto loro i dirigenti del club meneghino hanno affermato di essere sicuri che Donnarumma rispetterà l'impegno assunto fino al 2018.

'Toccherà a Montella decidere se Gianluigi giocherà titolare'. Intanto Real Madrid e Juventus sono al lavoro per poter assicurarsi le prestazioni del talentuoso calciatore. I blancos sembrano in leggero vantaggio sui campioni d'Italia in virtù di un accordo di massima raggiunto con Raiola. Nelle ultime ore il pressing della società bianconera è diventato più deciso con Marotta che sembra deciso a presentare un'importante offerta per rilevare la titolarità del cartellino del calciatore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto