La fase finale degli Europei under 21 in Polonia sta ormai arrivando al capolinea, visto che stasera si chiude anche la terza giornata del gruppo B, quello composto e guidato dalla Spagna (già semifinalista), dal Portogallo, dalla Serbia e dalla Macedonia. Il terzo turno, iniziato ieri sera con le gare del gruppo A, ha dato ulteriori responsi per quanto riguarda le migliori 4 che accederanno alle semifinali. Difatti, oltre alla Spagna appena citata, anche l'Inghilterra, grazie alla vittoria per 3-0 sui padroni di casa della Polonia, ha staccato il pass.

Domani sarà il turno dell'Italia, la cui qualificazione alle semifinali si è ampiamente complicata dopo la sconfitta contro la Repubblica Ceca. Oggi, come anticipato in precedenza, a partire dalle 20:45 scenderà in campo il gruppo B, con il Portogallo in cerca dei tre punti per sperare ancora nella semifinale, qualificandosi come migliore seconda. La competizione per l'accesso come migliore seconda si è decisamente ampliata, vista la grande vittoria della Slovacchia sui campioni in carica della Svezia (3-0 il risultato finale).

Stasera in campo, quindi, vedremo Portogallo​-Macedonia e Spagna-Serbia.

Portogallo obbligato alla vittoria

I lusitani hanno ancora un briciolo di speranza per passare il turno ed approdare alla semifinale europea. Vittoriosi nella prima partita per 2-0 contro la Serbia, i ragazzi di Rui Jorge hanno subito, nella seconda sfida, la potenza delle "Furie Rosse" capaci, nella circostanza, di cambiare il solito gioco possesso e verticalizzazioni, lasciando la gestione del pallone agli avversari, e colpendoli per tre volte con talento e cinismo.

Ma i portoghesi hanno tutte le carte in regola per superare la Macedonia e staccare il pass per la semifinale, grazie non solo ad un undici abbastanza collaudato e di talento, ma anche ad alcuni singoli come il tridente composto da Podence, Fernandes (squalificato, sarà sostituto dall'altro talento Bruma) e Guedes, nonché il terzino del Valencia Joao Cancelo.

Dall'altra parte la Macedonia, con 1 punto in due partite e con la vittoria della Slovacchia, non ha più speranze di superare il turno.

Comunque, tra i macedoni che stasera potranno mettere in difficoltà il Portogallo, ci sono soprattutto i due centrocampisti di maggior talento, ossia Bardhi e il capitano Babunski.

Furie Rosse a caccia dell'hat trick

L'altra squadra iberica impegnata stasera è la Spagna di Celades. Con 6 punti in due partite, le "Furie Rosse" guidate dal giocatore più forte di tutto l'Europeo, ossia il maiorchino del Real Madrid Asensio, hanno rispettato le attese della vigilia, dominando il girone e staccando il pass per la semifinale con un turno di anticipo. Infatti gli spagnoli, grazie al 5-0 rifilato alla Macedonia nella partita d'esordio, e al 3-1 ai cugini lusitani, giocheranno senza fiato sul collo, con l'obiettivo di ottenere l'hat trick, per chiudere in bellezza questa prima fase del torneo.

Per quanto riguarda l'undici iniziale, Celades dovrebbe fare un po' di turnover, lasciando fuori Deulofeu e Ramirez, dando spazio a Williams e Mayoral. Dall'altra parte, la Serbia è ormai condannata all'eliminazione, visto il solo punto raccolto in due partite. Ma la squadra di Lalatovic giocherà comunque tutte le sue carte per chiudere con dignità questo Europeo. Tra le fila slave, da tenere d'occhio l'attaccante del Partizan Uros Djurdjevic, a segno nella gara precedente contro la Macedonia.

Segui la nostra pagina Facebook!