La lazio prepara la prossima stagione con l'attenzione rivolta alla questione rinnovi che tiene banco da settimane in casa biancoceleste e sonda il mercato estero alla ricerca di elementi giovani e di prospettiva per rinfoltire una rosa che dovrà avere più ricambi e innesti di forze fresche in vista di una stagione importante che porterà al Mondiale.

Il quinto posto della stagione scorsa, con il ritorno nelle competizioni europee, le due finali (una, la Supercoppa Italiana, che aprirà la prossima stagione, il 13 agosto allo Stadio Olimpico) con la Juventus e le gioie nei derby capitolini hanno riportato entusiasmo ad un ambiente che si era un po' raffreddato per il difficile rapporto con la società e con il Presidente Claudio Lotito.

Pubblicità
Pubblicità

Le ottime prestazioni fornite dai ragazzi di Simone Inzaghi hanno messo d'accordo tutti e sembra essere tornato il giusto clima per poter fare una buona stagione anche in ambito internazionale, senza dimenticare che, a partire dalla prossima stagione, saranno quattro i posti destinati all'Italia per entrare nella massima competizione europea e la Lazio vuole giocare un ruolo da protagonista insieme alle altre società di prima fascia.

Proprio in questi giorni la Lazio e Stefan De Vrij hanno trovato, un po' a sorpresa dopo le tante voci su una sua possibile cessione, l'accordo per il rinnovo che garantirà al mister Inzaghi di poter contare sull'affidabilità del nazionale olandese per guidare la retroguardia e allo stesso di potersi liberare con il pagamento di una clausola rescissoria di valore inferiore (si parla di una cifra poco superiore ai 20 milioni) rispetto alla valutazione che il Presidente Lotuto ha dato del giocatore.

Borini ai dettagli, intrigo Keita

Sul piano del mercato sembra in dirittura d'arrivo l'affare che porta a Fabio Borini, ventiseienne attaccante ex Roma e Parma di proprietà del Sunderland, che tornerebbe in Italia in cerca di riscatto dopo un paio di stagioni sottotono in terra inglese. La trattativa dovrebbe essere ai dettagli con la Lazio che offre 1 milione di euro per il prestito oneroso con diritto di riscatto attorno ai 5,5 milioni e ha già ottenuto il benestare della società inglese che attende l'esito della trattativa tra i biancocelesti e lo stesso calciatore che, con tutta probabilità, accetterà una riduzione di ingaggio pur di tornare in Italia e misurarsi in una società che lo ha a lungo corteggiato.

Pubblicità

Se la situazione di Borini sembra andare nella direzione giusta, discorso a parte bisogna fare per il rinnovo del contratto di Keita, autore di un finale di stagione di grande spessore con la doppietta nel derby, perché sono fresche le parole dell'agente che lamenta il mancato riconoscimento economico al valore del calciatore, con una proposta che per ora non soddisfa l'enturage del senegalese. La Juventus rimane alla porta, insieme al Milan e all'Inter che però deve chiudere prima con delle cessioni, e si attende un incontro chiarificatore tra le parti per determinare il futuro del giovane prodotto della primavera delle aquile.

Biglia: Lotito vuole 20 milioni

Piuttosto contorta sembra essere anche la situazione del capitano, Lucas Biglia, che ha manifestato la voglia di cambiare aria e che andrà in scadenza di contratto nella prossima estate. Se nelle settimane scorse sembrava fatta con il Milan, oggi la situazione pare essere molto diversa, con un braccio di ferro sulla valutazione del calciatore che il Milan non intende pagare la cifra chiesta da Lotito (20 milioni di euro).

Pubblicità

Tutto lascia credere che la trattativa possa ancora arrivare a conclusione, ma sarà necessaria una forte presa di posizione del calciatore che la società capitolina non può perdere a zero tra dodici mesi. I tifosi laziali sperano ancora nel rinnovo del loro capitano, che oggi sembra molto lontano da Formello e dalla Lazio.

Leggi tutto