Continua senza sosta la telenovela riguardante Gigio Donnarumma e il Milan. Il portiere rossonero, dopo la decisione di non rinnovare, è attualmente impegnato con la Nazionale Under 21 agli Europei in Polonia ma, nonostante tutto, non si placano le voci sul suo futuro. Nelle ultime ore è uscito allo scoperto direttamente il baby portiere sul proprio profilo Twitter per mostrare la propria stima a Raiola.

Pubblicità
Pubblicità

Donnarumma si tiene Raiola. Il Milan ci spera ancora, ecco perchè!

La storia tra il Milan e Donnarumma potrebbe clamorosamente riaprirsi. La scorsa settimana si è mosso in prima persona il tecnico Montella, recatosi addirittura a Castellammare di Stabia, luogo di abitazione dei familiari del portiere classe '99, per convincerli a fare un passo indietro sulla decisione di lasciare i rossoneri. Il problema è rappresentato da Mino Raiola, che più volte ha confermato di non voler tornare indietro sui suoi passi.

Pubblicità

Fassone e Mirabelli sono ancora fiduciosi e hanno chiesto una risposta definitiva da Gigio entro il 3 luglio, quando partirà ufficialmente il ritiro estivo. Nelle ultime ore sono circolate delle indiscrezioni che vedrebbero le strade di Donnarumma e di Raiola in procinto di separarsi definitivamente, con il padre del giocatore possibile nuovo agente.

Queste voci sono state immediatamente smentite dall'estremo difensore che, attraverso il proprio profilo Twitter, ha twittato: "Con Raiola ieri, oggi e domani", in modo da placare qualsiasi rumors sull'argomento.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan

Un tifoso contesta Donnarumma. Immediata la risposta del portiere

E' stata una domenica di sfogo per Donnarumma, che ha risposto a diverse critiche comparse sui social. Alcuni tifosi del Milan lo hanno accusato, con un video, di non aver concesso un autografo ad un bambino nel post partita di Italia-Germania, agli Europei Under 21 in Polonia. L'estremo difensore ha risposto che il bambino è stato chiamato in spogliatoio subito dopo, concedendogli autografo e foto.

Alla fine ha inviato una dura risposta a tutte le contestazioni degli ultimi giorni: "Basta infangare le persone gratuitamente".

Entro il 3 luglio sapremo definitivamente se questo scenario potrà riaprirsi: il Milan resta fiducioso, contando su una possibile riflessione di Donnarumma alla fine dell'Europeo. La soluzione migliore per tutti sarebbe quella di riappacificarsi, concludendo una volta per tutte questa telenovela.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto