Cardiff, here we are! Juventini, poco più di 24 ore dalla più importante sfida professionale. La conclusione di una stagione fantastica, che aspetta solo una cosa: la ciliegina sulla torta o, se preferite, l'ombrellino nel long drink. Insomma, l'ultimo atto. Il coronamento di un percorso che dura ormai da 6 anni, un tragitto che ha regalato vittorie e sconfitte, come quella di Berlino nel 2015. Tutti i tifosi juventini ricordano la delusione e il dolore provato dopo la finale persa e, questa volta, vogliono provare il sentimento opposto.

Pubblicità
Pubblicità

Serve un popolo unito, appassionato e affamato, che porta cuciti nel cuore solamente due colori: il bianco e il nero. Ma domani non basterà, domani servirà il supporto di tutti gli italiani. In Champions non esistono rivalità tra squadre italiane: domani, si tifa per la nazione.

Conferenza stampa: le parole dei bianconeri

E' appena terminata la conferenza stampa dei bianconeri, dove hanno partecipato Max Allegri, Buffon e Dani Alves.

Pubblicità

Ecco le parole dei tre protagonisti:

Dani Alves: "Vivere serate come questa e disputare di nuovo una #UCLFINAL è davvero qualcosa di speciale. Siamo dei privilegiati ad essere qui: dobbiamo fare di tutto per rendere questa notte davvero speciale."

Buffon: "Si percepisce l'entusiasmo e si sente la spinta dei tifosi: questo è un elemento in più a nostro vantaggio. Dovremmo sapere controbattere e resistere alla foga del Real Madrid e alle difficoltà di questa finale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

Dani Alves: "Ogni giorno bisogna saper scrivere nuove pagine di storia: qui alla Juventus sto vivendo il mio sogno, e per realizzarlo dobbiamo fare l'ultimo passo decisivo e sfruttare questa opportunità."

Buffon e il Pallone d'oro

Buffon: " Vincere mi darebbe una gioia immensa: non c'è niente di più bello che ricevere un premio dopo averlo sudato. Cristiano Ronaldo? E' un modello sportivo per tutti, grandi e piccoli.

A 39 anni credevo di avere poco da imparare ancora, invece con Dani quest'anno mi è successo. Le vigilie delle grandi finali ti danno sempre grande concentrazione e moderata paura, con grande consapevolezza. La consapevolezza deve essere l'arma che ci farà affrontare la finale nel miglior modo possibile. Dani è stata una rivelazione, non come calciatore ma come persona, dietro le quinte."

Buffon: "Il Real Madrid ha un certo feeling con le finali vinte, noi con quelle perse, ma gli estremi si toccano.

Pubblicità

Paragoni tra me e Cristiano? Facciamo ruoli talmente diversi che non può esserci confronto tra di noi. Pallone d'oro? E' una cosa che sinceramente ritengo gratificante ma secondaria. Vogliamo solo vincere domani. Molti si immedesimano nella mia storia, sarebbe un finale quasi perfetto, alla gente piacciono le favole. Keylor Navas ha vinto più Champions di me ed è un portiere che dal Mondiale 2014 sta facendo cose eccezionali."

Le parole di Max Allegri

Allegri: "Affrontiamo la partita con totale serenità: abbiamo lavorato tutto l'anno per arrivare qui.

Pubblicità

Il Real è la favorita per la vittoria, come campione uscente, ma noi abbiamo grande consapevolezza. Non ho ancora fatto le mie scelte, è una partita che può durare 90 minuti come 120. Domani, la panchina può essere determinante. Le vittorie fatte quest'anno sono state un allenamento per questa finale: domani bisogna vincere. Dovremo essere diabolici nel colpire appena il Real ci darà un chance. Higuain? E' un grande giocatore e non deve dimostrare niente, sono sicuro che farà una bella partita. Dybala? E' cresciuto tantissimo di personalità e non sentirà alcuna pressione. Sono convinto che i ragazzi faranno una grande prestazione."

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto