Era nell'aria da tempo, ma finalmente sono stati sciolti anche gli ultimi dubbi. Antonio Cassano e Giampaolo Pazzini giocheranno di nuovo insieme nella prossima stagione, con la maglia del Verona. Nel giro di poche ore, l'ex ragazzo prodigio di Bari vecchia apporrà la propria firma su un contratto annuale con gli scaligeri, tornati in serie A anche grazie ai numerosi gol del suo ex gemello alla Sampdoria.

Dopo il passaggio di Wayne Rooney dal Manchester United all'Everton che ne lanciò la carriera, un altro trasferimento dal sapore nostalgico, destinato a infiammare i cuori dei tifosi del Verona e di tutti gli appassionati di calcio italiani.

Alessio Cerci, Giampaolo Pazzini e Antonio Cassano: un tridente da sogno per il Verona

In due anni insieme alla Sampdoria, Antonio Cassano e Giampaolo Pazzini segnarono più di 50 gol in coppia in campionato, trascinando la squadra a una memorabile qualificazione ai preliminari di Champions League, poi persi contro il Werder Brema.

I due si separarono poi nel gennaio del 2011, con Cassano che finì al Milan poi campione d'Italia e Pazzini che se ne andò invece all'Inter. Per il Verona non è però finita qui: a fare compagnia ai due ex bomber della Sampdoria ci sarà infatti anche Alessio Cerci, di ritorno nel campionato italiano dopo una disastrosa esperienza all'Atletico Madrid. Per il Verona un carico di talento e di esperienza italiana e internazionale, visto che i tre insieme sommano 78 presenze in nazionale maggiore e più di 350 gol in carriera.

Nonostante l'età non più freschissima (35 anni per Cassano, 33 per Pazzini e 30 per Cerci), il nuovo tridente del Verona si prepara a una stagione di magie e gol, verso una salvezza che adesso appare decisamente alla portata degli scaligeri.

La fine di un incubo per Cassano e Cerci

Antonio Cassano e Alessio Cerci tornano al calcio giocato da protagonisti dopo due terribili esperienze. Cassano si trovava senza squadra dal 25 gennaio 2017, data della sua rescissione consensuale dalla Sampdoria dopo essere stato messo fuori rosa.

Alessio Cerci è invece riuscito a totalizzare solo una presenza in campionato e una in Coppa del Re in tutta la passata stagione all'Atletico Madrid di Diego Simeone. Dopo aver terminato le formalità burocratiche, già dalle prossime ore i due saranno liberi di unirsi al ritiro del Verona e di tornare a fare ciò che gli riesce meglio, ovvero giocare a calcio ed emozionare i propri tifosi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto