La Salernitana ha chiuso la prima fase del ritiro pre campionato con una vittoria nel test dal sapore di serie B con l'ascoli del salernitano Enzo Maresca. I granata hanno concluso con i bianconeri un lungo tour de force domenicale iniziato con il test con il Tolentino. Contro i dilettanti marchigiani bollini ha dato spazio ad una formazione baby rinforzata da Zito, Signorelli e Schiavi. L'ex tecnico della Lazio Primavera non ha potuto schierare il solo Minala per problemi di tesseramento. Nel corso del match si è distinto il neo acquisto Orlando con alcune giocate strappa applausi.

E' proprio da una combinazione tra Garofalo e l'ex vicentino è nata l'azione che ha permesso alla Salernitana di sbloccare il risultato con Zito. Nel finale di primo tempo l'ex irpino ha avuto la chance del bis su calcio di rigore ma la sua conclusione si è spenta sul palo. Nella ripresa Bollini ha provato il rumeno Hutsol esterno d'attacco ed il calciatore ha premiato la scelta del tecnico con un gol di testa. In precedenza Orlando era stato costretto a lasciare il campo per un brutto colpo al ginocchio destro. Le sue condizioni saranno monitorate nelle prossime ore dallo staff medico granata con una risonanza magnetica.

Risonanza magnetica per l'ex vicentino

Nel giro di poche ore i granata sono scesi nuovamente in campo allo stadio della Vittoria di Tolentino con l'Ascoli per la sfida a sostegno delle popolazioni terremotate.

A tal riguardo da rimarcare uno striscione esposto dai tifosi granata prima del via del match. Bollini ha schierato una formazione che dovrebbe avvicinarsi molto all'undici che inizierà il campionato di serie B. In attesa di Bocalon la Salernitana in versione Aston Villa si è schierata con Adamonis tra i pali; Pucino, Tuia, Bernardini, Vitale in difesa; Odjer, Della Rocca, Ricci a centrocampo; Rosina, Roberto, Alex in attacco.

Dall'altra parte l'Ascoli ha messo in vetrina il gioiello Favillli, il mediano Varela e l'esperto Buzzegoli. Le squadre sono parse appesantite dai carichi di lavoro e il gran caldo ha fatto la differenza. Il primo tempo ha regalato pochissime con l'Ascoli che ha sfiorato il gol del vantaggio con Favilli che ha trovato la puntuale risposta di Adamonis.

Il finale è tutto granata con Alex che supera con un giocata d'alta scuola un calciatore marchigiano e conclude alto sopra la traversa. Al 43' il gol partita con Tuia che sfrutta al meglio un angolo di Vitale e infila la palla sotto la traversa di Lanni.

Tuia decide la sfida con i bianconeri

Nella ripresa i ritmi non cambiano e le emozioni arrivano con il contagocce. Signorelli sfiora il raddoppio con una conclusione che viene deviata dal portiere bianconero. Con il trascorrere dei minuti l'Ascoli ha provato ad accelerare per agguantare il pareggio. In campo è entrato anche Yallow mentre Bollini ha richiamato Della Rocca in panchina per dar spazio a Zito. Al 27' è Santini a sfiorare il bersaglio grosso per i marchigiani con una conclusione che ha centrato in pieno il palo.

Nel finale Adamonis ha sventato con autorevolezza alcune mischie e la Salernitana è riuscito a portare a casa una vittoria incoraggiante in vista dell'esordio in Coppa Italia. In settimana il dg Fabiani dovrebbe accelerare per le operazioni di mercato. Riccardo Bocalon è rimasto non ha seguito la prova dell'Alessandria contro il Cosenza in Coppa Italia. Nelle prossime ore la società granata limerà gli ultimi dettagli dell'intesa con il calciatore. L'attaccante potrebbe mettersi a disposizione di Bollini alla vigilia del match di Coppa. A margine dell'amichevole con l'Ascoli c'è stata una chiacchierata tra i dirigenti delle due squadre e non è da escludere che il club bianconero abbia chiesto notizie su alcuni dei calciatori granata in partenza (Zito?).

A fine partita Bollini ha rimarcato l'importanza di avere alternative in attacco e la sua preoccupazione per le condizioni di Orlando.