Dopo un #Calciomercato fin qui di lusso, e che dovrebbe regalare ancora grosse sorprese, il Milan è quasi pronto a fare il suo debutto stagionale in Amichevole. I rossoneri martedì 11 luglio alle 19 calcheranno l'erba dello stadio "Cornaredo" di Lugano, in un test contro la squadra svizzera allenata da Pierluigi Tami coadiuvato da Walter Samuel. La partita contro il Lugano precede la partenza per la tournée cinese, dove il Milan sarà impegnato il 18 luglio contro il Borussia Dortmund, e il 22 contro il Bayern Monaco.

Poi bisogna prepararsi per l'Europa League

Successivamente i rossoneri torneranno in Italia per preparare l'andata del primo turno preliminare di Europa League prevista il 27 luglio (l'avversaria la conosceremo venerdì prossimo). L'amichevole di martedì servirà soprattutto per smaltire un po' i carichi di lavoro accumulati in questi primi giorni di preparazione. Tuttavia, pur trattandosi della prima #amichevole stagionale, potremo già vedere qualcosa del nuovo Milan visto che saranno presenti ben 6 dei 7 acquisti già fatti dai rossoneri. L'unico neo acquisto che non sarà presente è André Silva che, dopo le fatiche con la nazionale, è ancora in vacanza così come Donnarumma, Calabria e Locatelli impegnati con l'under 21.

Montella potrà quindi schierare comunque già un modello di formazione tipo, sulla quale lavorare soprattutto in vista del primo impegno ufficiale.

I probabili 11 contro il Lugano

Molto probabilmente mister Montella martedì cercherà di dare spazio un po' a tutti, tuttavia dovrà cominciare a scegliere una formazione da far partire dal primo minuto e noi, considerando ovviamente le assenze, abbiamo provata ad immaginarla.

In porta con Donnarumma ancora in vacanza e Plizzari ceduto in prestito alla Ternana, molto probabilmente giocheranno un tempo a testa Storari e Gabriel, con quest'ultimo leggermente favorito a iniziare la partita. Sulle fasce dovrebbero partire Abate e Ricardo Rodriguez, con Antonelli pronto a sostituire il nuovo acquisto e con Conti che potrebbe giocare qualche minuto.

A centro difesa inamovibile la coppia Musacchio-Romagnoli che è una delle certezze più assolute di questa formazione. Data per scontata la difesa a 4, è poi da valutare come il Milan si schiererà a centrocampo e in attacco. Al momento la soluzione più probabile è un centrocampo a 3 con Kessié, Bonaventura e Sosa e con poi Calhanoglou e Suso davanti a supportare l'unica punta, posto che verrà occupato o da Bacca o da Lapadula. In mezzo al campo Montolivo e Bertolacci sono pronti a giocare magari un tempo, mentre in avanti sicuramente Borini avrà dei minuti a disposizione, ma è molto probabile l'utilizzo anche di Niang per capire se il francese potrà ritagliarsi un ruolo in questo nuovo #Milan.