Nikola Kalinic è ufficialmente un nuovo giocatore del Milan: stamane ha firmato un contratto da tre milioni a stagione più eventuali bonus, fino al 21 Giugno 2021. L'attaccante croato era un pallino fisso di Vincenzo Montella, il quale lo seguiva da tantissimo tempo per via del fatto che l'ex viola potrebbe essere adatto e funzionale agli schemi che l'allenatore campano ha in testa. Bisognerà capire se giocherà con una punta o due, visto che ci sarà una gran concorrenza nel reparto offensivo per strappare un posto da titolare, al momento l'ipotesi più probabile è che Kalinic potrebbe giocare tranquillamente al fianco del portoghese Andrè Silva.

Intanto, con Kalinic i rossoneri arrivano a quota undici acquisti, un numero davvero notevole che a Casa Milan non si registrava da tantissimi anni.

L'Arrivo di Nikola Kalinic esclude un altro acquisto per l'attacco, ma il Milan è pronto ad abbracciare un nuovo giocatore per il centrocampo

Kalinic vestirà la maglia con il numero 7, che un tempo apparteneva a gente come Schevchenko e Pato, con la quale entrambi i calciatori hanno dimostrato di avere doti davvero incredibili, chissà se anche il croato riuscirà a replicare questa magnifica leggenda appartenente a questo numero di maglia, che nelle ultime stagioni ha perso un pò di smalto. La cosa più certa di questo numero, attualmente, è che non arriverà nessun'altro attaccante da aggiungere alla lista acquisti di questa sessione estiva di calciomercato.

Il calciatore che i rossoneri hanno puntato è il centrocampista del Borussia Dortmund, Emre Mor, accostato all'inter nelle precedenti settimane, ma a causa delle richieste di commissione molto elevate da parte del suo ex agente, Muzzi Ozcan, il turco non è arrivato a Milano.

Il suo nuovo procuratore, Demirtas Bektas, è più che convinto che il giocatore arriverà in Italia e al 90% vestirà la maglia rossonera.

Seguiremo gli sviluppi di questa trattativa nei prossimi giorni, cercando di capire meglio le cifre economiche e le intenzioni di Emre Mor, ancora infuriato con il suo ex agente per la mancata cessione alla società nerazzurra. Intanto, sempre a centrocampo negli ultimi giorni ha preso piede la notizia che vede Claudio Marchisio, uno degli uomini simbolo della Juventus di Massimiliano Allegri, vicino al Milan. Non sarà facile convincere il "Principino" ad approdare a Milano, vista la gran concorrenza di Club stranieri, come il Chelsea, seriamente interessate al centrocampista della Nazionale italiana.