Quella di Massimiliano Allegri con la Juventus è stata certamente una storia indelebile, da raccontare ai posteri e a chi porta nel cuore questi colori. Tutto cominciò nell'estate del 2014, quando sulla panchina bianconera sedeva Antonio Conte, il quale era riuscito in brevissimo tempo a portare il club ai vertici del campionato di Serie A, dopo lo scandalo calciopoli che si era abbattuto sull'intera dirigenza bianconera tra il 2006 e il 2007. L'arrivo del Mister livornese destò scalpore nella grande maggioranza dei supporters juventini, i quali iniziarono a presagire la fine di un ciclo, ma l'ex allenatore di Milan e Sassuolo è stato in grado di smentire tutti conquistando in cinque anni sei scudetti di fila, quattro Coppe Italia, due supercoppe italiane e infine giocandosi due finali di Champions League, perse rispettivamente contro il Barcellona e il Real Madrid.

Venerdì 17 Maggio, dopo un lungo summit avvenuto con gli esponenti più importanti della dirigenza bianconera per decidere le sorti di Massimiliano Allegri, si è giunti alla conclusione che le strade tra la Juventus e il tecnico livornese si separeranno al termine del campionato. Per il dopo Allegri sono stati accostati vari nomi alla panchina bianconera, scopriamo insieme quali potrebbero essere i profili individuati dalla dirigenza.

Antonio Conte non sarà il nuovo allenatore della Juventus per la stagione 2019/2020

Dopo l'addio di Massimilano Allegri annunciato nella recente conferenza stampa, la tifoseria bianconera stava già pensando al clamoroso ritorno di Antonio Conte, comunque corteggiato da tanti club europei. Stando alle ultime indiscrezioni riportate da "La Stampa", però, Agnelli non avrebbe ancora digerito l'addio dell'ex ct della Nazionale Italiana avvenuto nel 2014, per cui l'ipotesi che porterebbe Conte alla Juventus è quasi totalmente da scartare.

I nomi in lizza al momento sono tre: Pochettino del Tottenham, l'attuale allenatore della Nazionale francese Deschamps, ed infine Simone Inzaghi, vincitore dell'ultima edizione della TIM Cup con la Lazio.

Tra i nomi appena menzionati, l'allenatore sul quale sembrano convergere i favori del pronostico è senza dubbio Simone Inzaghi, il quale dopo aver portato la compagine biancoceleste a giocarsi l'Europa League nella prossima stagione, quasi sicuramente avrà voglia di mettersi in gioco puntando a vincere qualcosa di più ambizioso.

La Juventus è indubbiamente il club più adatto per un allenatore con le qualità di Simone Inzaghi, che in questi anni ha dimostrato di avere tutte le caratteristiche idonee per condurre una big al raggiungimento di traguardi elevati. Basterà però per una società che vanta fra le sua fila Cristiano Ronaldo e che punta dopo 23 anni a risalire sul tetto d'Europa e del mondo?

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!