Dopo il 6-0 ottenuto all'andata, il Milan deve ora formalizzare la pratica Shkendija per approdare ufficialmente ai gironi di Europa League. Obiettivamente, i rossoneri non possono essere preoccupati in quanto la nettissima superiorità vista all'andata non può certamente essere ribaltata nel match di ritorno che si giocherà allo stadio "Philipp II" di Skopje. L'obiettivo principale è quello di evitare infortuni e di dare spazio a chi ha giocato di meno, offrendo di conseguenza un turno di riposo ai calciatori maggiormente impiegati fin qui. Vincenzo Montella ha quindi lasciato a casa tantissimi giocatori: infatti oltre a Paletta Sosa e Niang fuori per motivi di mercato, e Bonaventura e Biglia che sono indisponibili, non raggiungeranno la Macedonia neanche Gigio Donnarumma, Conti, Rodriguez, Musacchio, Montolivo e Calhanoglou.

Si rivede invece Alessio Romagnoli che ha rinunciato ad operarsi, e quindi è pronto a tornare in campo prima del previsto.

Probabile formazione

Viste le tante assenze, è facile immaginare un Milan decisamente nuovo. Mister Montella potrebbe decidere di fare qualche esperimento, uno su tutti potrebbe essere il passaggio al 3-5-2. Molto dipenderà dalle condizioni del rientrante Romagnoli, e se il tecnico rossonero lo vedrà in grado di giocare dal primo minuto. In questo caso davanti a Storari, che è favorito su A.Donnarumma, potrebbe esserci proprio Romagnoli insieme a Zapata e Bonucci. Gli esterni di centrocampo dovrebbero essere Abate ed Antonelli, mentre in mezzo al campo molto probabilmente tirerà un po' il fiato il sempre presente Kessiè.

A questo punto a centrocampo spazio ai giovani con Locatelli, Mauri e il primavera Zanellato. Questo modulo permetterebbe di poter vedere insieme Cutrone e André Silva che, a lungo andare, si giocheranno il posto al fianco di Kalinic. In caso invece di 4-3-3, Romagnoli inizierebbe dalla panchina con Zapata e Bonucci titolari, mentre Abate ed Antonelli semplicemente arretrerebbero al consueto ruolo di terzini.

Il centrocampo resterebbe invariato, mentre ovviamente cambierebbe la situazione in attacco. Con i 3 attaccanti ci sarebbe nuovamente spazio solo per uno tra Cutrone e André Silva, mentre sugli esterni scelta obbligata con Borini e Suso che sono gli unici giocatori disponibili in quel ruolo.

Dove vedere il match in TV

Mentre lo spettacolare 6-0 dell'andata è stato trasmesso da Canale 5, il ritorno torna ad essere un'esclusiva Sky.

Tuttavia l'emittente satellitare trasmetterà il match in chiaro sul proprio canale satellite, ossia TV8. L'inizio della partita è alle 20,45, ma ci sarà un ampio pre partita dalle 20.