Lecce è una piazza particolare. Fare calcio a Lecce è sempre stato difficile, difficilissimo. Come tutte le medio- grandi piazze che si rispettino (il Lecce nel panorama calcistico italiano è tra le prime 20- 22 squadre più seguite), la polemica è sempre dietro l'angolo, la critica è sempre in modalità "on" e c'è anche tanta gente che non vede l'ora di scaricare sul web tutta la sua rabbia contro chicchessia: al primo match perso, al primo errore sotto porta, al primo passaggio sbagliato.

E anche i ritorni di grandi calciatori o i leccesi doc a Lecce hanno faticato, da Miccoli a Moriero. Di solito, il bersaglio preferito dagli "esperti" critici è l'allenatore.

Anche in questo caso, è l'allenatore Roberto Rizzo ad essere finito al centro di un caotico polverone di critiche alzato dopo il pareggio di Brindisi, contro una mediocre Virtus Francavilla. Noi stessi, nell'analisi post- gara abbiamo segnalato, secondo il nostro modesto parere, quali fossero stati gli errori del mister durante il match.

Su tutti, la sostituzione di Di Piazza, di gran lunga il migliore in campo fino a quel momento, è stata obiettivamente un abbaglio. ma anche l'ingresso in campo del difensore Drudi (per la terza volta in tre gare), non ha fatto altro che abbassare il baricentro della squadra, dando più spazio agli avversari, proprio come era accaduto a Vercelli e Pordenone. Però, nonostante la legittima analisi del match, non ci si è mai permessi di pensare ad una panchina in bilico. Invece, c'è chi già lo pensa e dopo l'imbarazzante ribaltone di Pordenone in Coppa Italia e il pareggio sul gong di Brindisi, ha già finito la pazienza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie C

Per Rizzo è l'ultima spiaggia?

Sarà clamoroso, sarà incredibile, ma i dati parlano chiaro: il leccese medio crede che nel caso in cui il Lecce non riuscisse a vincere contro il Trapani, la società farebbe già bene a esonerare Rizzo. Lo ripetiamo, per chiarezza massima: non è una nostra idea, né un'idea della società che ovviamente non mette in dubbio neanche minimamente la posizione di Rizzo a campionato appena iniziato, ma più di qualcuno (forse troppi) lo pensa.

A confermarlo è il sondaggio creato dalla pagina facebook Avanti Lecce- la voce del tifo. La domanda, provocatoria, è stata: "Se il Lecce perdesse contro il Trapani, Rizzo sarebbe già in bilico?" Le risposte sono state eloquenti, con sorpresa di tutti:

  • 82% ha risposto di sì;
  • 18% ha risposto di no.

In poche parole, tra i votanti, addirittura 8 leccesi su 10 pensano che sarebbe il caso di cambiare immediatamente il mister se non si dovesse vincere contro il Trapani. Questa reazione, evidentemente fuori luogo di una parte della tifoseria (siamo solo alla seconda di campionato) non fa che confermare quanto sia difficile gestire l'umore di una grande piazza come quella Lecce e ricorda a tutti che i tifosi giallorossi, dopo anni e anni di umiliazioni e sconfitte, non guardano più in faccia nessuno: vogliono vincere, subito.

Forse, invece, converrebbe tutti dare più tempo a Rizzo per lavorare.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto