Ormai è iniziato per tutti il gioco più conosciuto d'Italia: il Fantacalcio. Verranno presi in esame i ballottaggi, le possibile sorprese e le certezze per consegnare a tutti i mister improvvisati le credenziali per vincere questa giornata.

Juventus - Chievo (Sabato 9 settembre ore 18.00)

La Juventus nel nuovo Allianz Stadium ospita la squadra di Maran. Possibile turnover per la squadra di mister Allegri; Matuidi dovrebbe partire dal primo minuto a discapito di un Khedira non in ottime condizioni per il fastidio al ginocchio rimediato in nazionale.

Il forfait di Chiellini darà invece spazio a Benatia dal primo minuto che, con Rugani, completerà la coppia dei centrali di difesa. La possibile sorpresa? De Sciglio. Potrebbe essere arrivato il momento di partire dal primo minuto. La certezza? Higuain. Il pipita rimasto a secco nella partita di Marassi punta ad insaccare la palla alle spalle di Sorrentino per caricarsi in vista della Champions. Negli ospiti gli unici dubbi sono in difesa con Cesar, che recrimina posto dal primo minuto e in attacco con Pucciarelli che pare in leggero vantaggio con Pellissier.

Sampdoria - Roma (Sabato 9 settembre ore 20.45)

Potrebbe essere una partita dai tanti gol. Per Eusebio Di Francesco i dubbi di formazione sono tanti: El Shaarawy potrebbe partire dal primo minuto al posto di Defrel ed inoltre l'ingresso in campo di Schick è tutt'altro che un'utopia.

Il dubbio Fazio - Juan Jesus verrà invece sciolto negli ultimissimi minuti. La Samp del presidente Ferrero si presenterà con il solito undici con Strinic sulla destra e con Caprari in vantaggio rispetto al nuovo arrivato Duvan Zapata. La sorpresa? Dennis Praet. Il giocatore quest'anno è stato finalmente messo nella sua posizione naturale permettendogli così di dimostrare tutte le sue qualità anche in fase di precampionato.

La certezza? Edin Dzeko. La punta della nazionale bosniaca non dovrebbe avere molte difficoltà a mettere la palla in rete contro una squadra che non ha dalla sua la difesa solida.

Inter - Spal (Domenica 10 settembre ore 12.30)

Sulla carta non ci sono dubbi, la squadra di mister Spalletti se non prende sottogamba l'avversario dovrebbe vincere a mani basse ma le partite programmate nell'ora di pranzo spesso hanno fatto poi vedere al fischio finale delle amare sorprese.

La Spal dalla sua ha poi Marco Borriello e non è di certo un giocatore a cui tremano le gambe davanti alla porta. La sorpresa? Viviani. Il giocatore dai piedi fatati potrebbe creare più di qualche problema alla difesa nerazzurra, soprattutto su calci piazzati. La certezza? Mauro Icardi. Non poteva di certo mancare l'argentino, 4 gol messi a segno nelle prime due partite e con le prove oscure messe sul campo della nazionale potrebbe sfoderare qualche gol per togliersi di dosso le critiche.

Atalanta - Sassuolo (Domenica 10 settembre ore 15.00)

La squadra di Gasperini recupera Caldara e ora è sfida serrata con il classe '90 Palomino. Entrambe le squadre sono partite molto male con l'Atalanta che si trova a zero punti e il Sassuolo, del nuovo mister Cristian Bucchi, ad un solo punto di quota.

Pochi i dubbi di formazione. Kurtic al posto di Ilicic e Gazzola al posto di Peluso. La sorpresa? Hateboer. Il giocatore si sta specializzando per sostituire Conti. La certezza? Sia Gomez che Berardi. Entrambi i giocatori sono ancora alla ricerca della prima gioia della nuova stagione e questa potrebbe essere la partita per vederli sblocciati entrambi.

Cagliari - Crotone (Domenica 10 settembre ore 15.00)

Una partita da over. Nessun dubbio di formazione per entrambi i mister con Pedro che ha smaltito la contusione al costato e Pavoletti che si appresta a vestire la maglia da titolare. La sorpresa? Budimir. E' pur sempre un giocatore di qualità; la difesa del Cagliari ha qualche lacuna e potrebbe approfittarne.

La certezza? Pedro e Pavoletti. Entrambi i giocatori hanno grandi qualità tecniche, potrebbero trovare entrambi il gol.

Lazio - Milan (Domenica 10 settembre ore 15.00)

Lazio con il solito 3421, modulo obbligato per l'assenza di Felipe Anderson che tornerà alla quinta giornata e per l'assenza dai meccanismi di Nani. Anche Montella si appella alla tradizione del 433 con unica pecca l'infortunio di Conti. Il giocatore lascerà così il posto ad Abate. La sorpresa? Cutrone. Non sappiamo ancora se annoverarlo tra i possibili bomber, ma se domenica dovesse arrivare la terza gioia il posto da titolare dovrebbe essere d'obbligo. La certezza? Immobile. Arriva carico dalla nazionale, un gol importante alla Juventus che ha portato la coppa nella capitale e un gol di altrettanta importanza per il Ct Ventura.

Insomma non poteva sperare in un inizio migliore.

Udinese - Genoa (Domenica 10 settembre ore 15.00)

Nessun giocatore di mister Del Neri è consigliato. L'Udinese esce fortemente indebolita dal mercato e le contestazioni potrebbero pesare molto. Con l'infortunio di Perica rimediato in queste ultimissime ore scommettere sul Genoa pare facile. La scommessa? Maxi Lopez. Una scommessa molto difficile, un giocatore non in condizione ma la tecnica c'è e la maglia da possibile titolare potrebbe giovarli. La certezza? Laxalt. Un giocatore di buone qualità che vorrà entrare nella Dacia Arena come un gladiatore, soprattutto dopo la brutta prestazione contro la Juventus.

Hellas Verona - Fiorentina (Domenica 10 settembre ore 15.00)

Difficile su chi scommettere, entrambe le squadre sembrano in difficoltà. La Fiorentina dalla sua avrà in più un certo Thereau, il colpo dell'ultimo giorno di mercato. Porta esperienza in uno spogliatoio giovane e dalla pochissima attitudine mentale della massima categoria anche se magari è solo momentanea. La sorpresa? Cáceres. E' un giocatore che ci sa fare e con il vizio del gol. Sui calci d'angolo saprà essere molto pericoloso. La certezza? Thereau. Difficile che Babacar si faccia scavalcare immediatamente nelle gerarchie, ma lasciarlo in panchina sarebbe uno spreco.

Benevento - Torino (Domenica 10 settembre ore 18.00)

La squadra di Mihajlovic non dovrebbe avere difficoltà in questa partita.

Sarà importante comunque l'atteggiamento messo in campo perché il Benevento ha qualità e può far male. Armenteros potrebbe partire finalmente titolare e con Ciciretti potrebbe venir fuori una bella coppia. Dall'altra parte Niang potrebbe prendere il posto di Berenguer, giocatore che davanti alla porta non ci sa molto fare. La sorpresa? Ciciretti. Giocatore di grande qualità che in serie B ha saputo mettere in ginocchio tantissimi avversari. Realizza il primo gol del Benevento in Serie A, merita fiducia. La certezza? Belotti. Un giocatore che non si discute e che non serve commentare sembra esser sbocciato.

Bologna - Napoli (Domenica 10 settembre ore 20.45)

Il Bologna potrebbe essere la sorpresa della giornata.

Sarri è famoso per il turnover apportato prima della Champions League e spesso gli è costato caro. Anche questa volta Mertens, Zielinski, Ghoulam e Koulibaly potrebbero partire dalla panchina. Negli ultimi tre incontri il Bologna è uscito sconfitto con 16 gol subiti e solo 2 i gol fatti ma potrebbe invertirsi la rotta. La sorpresa? Di Francesco. Un giocatore che pian piano ha fatto vedere le sue potenzialità e che, con il duro lavoro, è riuscito a scalzare Krejci. La certezza? Hamsik. In una partita fatta da un probabile turnover potrebbe far sbocciare la sua classe. Sarà la sua notte.