A detta di tutti, saranno Lecce e Catania a giocarsi la sfida promozione fino a fine campionato. In realtà, c'è anche un forte Trapani a puntare alla promozione diretta, visto che sabato, battendo con un secco 3-0 la Reggina, ha confermato di avere un ottimo organico. Nel gruppo meridionale di Serie C, in ogni caso, Lecce e Catania continuano a macinare punti (il Trapani è quarto a 14 punti) ed entrambe le squadre provengono da 5 vittorie consecutive. Adesso, dopo diversi scontri diretti, siciliani e salentini non ne dovranno più giocare nei prossimi due mesi che si presentano molto importanti.

Il Lecce, adesso, giocherà con squadre che lottano per la salvezza o che puntano ad un campionato tranquillo. Stesso discorso per il Catania, che dovrà affrontare diversi club importanti della categoria. Nelle prossime gare del campionato, come detto, né salentini né siciliani affronteranno big match, prima del 3 dicembre, quando ci sarà il diciassettesimo turno e si affronteranno Catania e Trapani (turno di riposo per il Lecce).

Nel prossimo turno, il Catania a Siracusa

Il Catania sarà impegnato sul campo del Siracusa nel prossimo match di Serie C. Una sfida molto sentita in terra siciliana e che non sarà facile da affrontare per la squadra allenata dall'ex bomber, Cristiano Lucarelli. Il Catania, dopo il turno di riposo, ha recuperato le forze e vuole vincere su un campo molto ostico.

Bel match anche a Lecce, dove i salentini affronteranno l'Akragas, squadra che punta alla salvezza. Sarà il Racing Fondi, invece, l'avversario dell'altra big del girone: il Trapani. Tante sfide salvezza interessanti: Sicula Leonzio-Juve Stabia, Bisceglie-Rende, Reggina-Virtus Francavilla. Sfida interessante tra Catanzaro e Matera, due squadre considerate "outsider" del girone.

Il Lecce con diversi big 'out'

Le 3 sfide in 8 giorni hanno portato al Lecce 9 punti preziosissimi, ma anche dei problemi in squadra: sono infatti 4 i big che sono in dubbio per la gara al "Via del mare" contro l'Akragas. Difficile il recupero di Lepore, che è uscito prima dal campo nel match contro la Juve Stabia a causa di una forte contusione, sicuramente non sarà del match Mirko Drudi: il difensore centrale a causa di un infortunio muscolare, rischia un mese di stop.

In dubbio, ma è più probabile che siano recuperati, sia il centrocampista portoghese Costa Ferreira che il difensore Ciancio, assente dai campi da circa un mese.