Le ultime notizie sull'Inter non hanno solo risvolti positivi. Allo stato attuale, però, appare davvero difficile muovere delle critiche agli uomini di Luciano Spalletti. Gli uomini del tecnico di Certaldo hanno avuto un ruolino di marcia che sarebbe stato difficilmente immaginabile. La vittoria nel derby contro il Milan ha, ancora una volta, chiarito che le tante vittorie strappate con le unghie e con i denti non sono casuali. Spuntarla con una vittoria quando si giocano match sul filo dell'equilibrio non può e non deve essere una colpa, ma un merito ed una forza da ascrivere ad Icardi e compagni.

I problemi non mancano, dato che occorre migliorare sul piano del gioco: farlo con una base solida, come i tanti risultati positivi che stanno arrivando, potrebbe essere meno difficile.

Ultime notizie Inter

L'Inter, ai contestatori più fervidi, risponde con un parametro che nel calcio spesso la dice lunga: i numeri. La classifica, i gol fatti, i gol subiti. Cifre che smentiscono in maniera quasi brutale quanti riconoscano alla squadra nerazzurra un'eccessiva dose di buona sorte in questa prima frase del campionato. Tra le statistiche ne arriva un'altra che sembra non dica nulla, ma regala un numero che potrebbe essere spunto di riflessione. Pare, infatti, che l'Inter sia la squadra contro cui siano stati colpiti più pali in Europa: esattamente 8, a pari merito con il Saint Etienne che però ha giocato una partita in più.

Come la prenderanno Spalletti e i suoi? Difficilmente susciterà rabbia, molto più probabile che venga assunto il dato con la stessa tranquillità con cui l'allenatore rispediva al mittente le critiche sempre più affievolite nel tempo dai risultati ottenuti.

Inter: news dal mercato

L'Inter fatica ad orchestrare nella maniera migliore le proprie azioni d'attacco.

Per il momento, a mettere una pezza, ci stanno pensando le giocate dei singoli, esiste già una spiegazione. Allo stato attuale la rosa nerazzurra non prevede un trequartista che sia in grado di fare quello che Spalletti chiede di fare al giocatore che gioca dietro la punta. L'obiettivo è provare a regalargli un giocatore funzionale già a gennaio e potrebbe non essere un sogno l'arrivo di Arturo Vidal.

Serve che il giocatore ottenga il "foglio di via" dal Bayern e che il club nerazzurro riesca a cedere un big come Brozovic per ottenere la liquidità necessaria ad acquisire il cileno.