Dopo l'esonero di Vincenzo Montella in seguito all'ultima prestazione contro il Torino, gara terminata sul parziale di zero a zero, la dirigenza milanista ha deciso da giorni di affidare le chiavi della panchina rossonera a una vecchia conoscenza di questa squadra, con la quale ha vinto molteplici trofei, Gennaro Gattuso. Alla chiamata di Fassone e Mirabelli, l'ex centrocampista della Nazionale italiana non ha saputo dire di no, per cui ha lasciato la primavera ed è approdato subito a Milanello per dirigere i primi allenamenti in vista della partita di Domenica a ora di pranzo contro il Benevento.

I sanniti sono reduci da una sconfitta esterna contro l'Atalanta ed una posizione di classifica decisamente negativa, difatti la compagine allenata da De Zerbi è ancora alla ricerca del primo punto in campionato. Nonostante l'ampia differenza che intercorre tra le due formazioni sulla carta, Gattuso ha invitato tutto l'ambiente rossonero ad evitare cali di concentrazione e affrontare il match senza sottovalutare gli avversari, i quali hanno dimostrato in più di un'occasione di non essere una squadra che merita di essere il fanalino di coda con zero punti. Scopriamo insieme le probabili scelte di formazione che adotteranno entrambi i tecnici.

Kalinic dal primo minuto, con Bonaventura e Suso alle sue spalle

De Zerbi molto probabilmente confermerà di nuovo il 4-3-3, con il tridente d'attacco formato da Armenteros, Lombardi e D'Alessandro. Ciceretti e Iemmello non saranno tra i protagonisti della partita a causa di alcuni fastidi muscolari che continuano a dar noia a entrambi gli attaccanti.

A centrocampo l'unico dubbio da sciogliere per il tecnico beneventano è la presenza o meno di Memushaj, il quale potrebbe partire dalla panchina e al suo posto verrà schierato Del Pinto.

Il Milan, invece, dovrebbe giocare con il 3-4-2-1: Bonaventura e Suso giocheranno alle spalle dell'unica punta che anche per questo match sarà Nikola Kalinic, reduce da una prestazione piuttosto opaca contro il Torino.

In difesa ci saranno Bonucci, Zapata e Romagnoli, mentre a centrocampo Gattuso si affiderà a Rodriguez, Kessie, Abate e Biglia. L'ex centrocampista della lazio è in ballottaggio per una maglia da titolare con Riccardo Montolivo, anche se per il momento è in netto vantaggio sul secondo. Nei secondi quarantacinque minuti di gioco potrebbe trovare spazio uno tra Andrè Silva e Cutrone, uomini chiave fino a questo punto della stagione nelle competizioni europee.