A pochissima distanza dal suo addio ufficiale al calcio giocato, Andrea Pirlo potrebbe tornare a Torino in vesti completamente differenti rispetto a quelle alle quali eravamo abituati a vederlo. Dopo aver appeso le scarpe al chiodo, uno dei più grandi talenti che il calcio italiano abbia mai messo in mostra, potrebbe intraprendere una nuova interessantissima avventura. Dopo l'addio al calcio affidato ad un lungo e piacevolissimo messaggio scritto su Twitter, 'Il Maestro' dice basta.

Un palmares da vincente vero, torna alla Juventus da dirigente?

Dopo aver vinto praticamente tutto, Andrea Pirlo ha voluto ringraziare e salutare tutti tramite Twitter.

Il grandissimo campione, esempio sia in campo che fuori, inizia una nuova vita, quella da ex calciatore. Dopo aver vestito le maglie più o meno importanti di Brescia, Reggina, Inter, Milan e Juventus, oltre che ovviamente quella dei New York City FC, si pensa ad altro. Il campione di Flero (BS), è stato Campione del Mondo nel 2006 e ha vinto due Champions League con la maglia del Milan, ben sei scudetti, due coppe Italia, due supercoppe italiane, un campionato del mondo per club, è stato campione d'Europa con la maglia della Nazionale U21, due supercoppe europee ed altri svariati trofei. Oggi inizia la sua nuova vita, ma non è ancora chiaro 'cosa farà da grande'.

Sono tre le ipotesi più concrete al momento, e secondo quanto scrive il quotidiano 'la Repubblica', quella attualmente più concreta lo vorrebbe come protagonista di un clamoroso ritorno alla Juventus.

Stop al calcio giocato, ma guai ad allontanarsi dal mondo del pallone; il ruolo che andrebbe a ricoprire Andrea Pirlo in bianconero non è ovviamente quello di giocatore, tanto meno farebbe parte dei quadri dirigenziali. L'opzione è quella che lo vedrebbe ambasciatore delle Leggende, a ricoprire lo stesso ruolo attualmente di Trezeguet.

Altre opzioni, ma probabilmente meno concretizzabili, sono quelle che lo vorrebbero a ricoprire un ruolo FIGC. Il legame tra Pirlo e la maglia Azzurra è davvero forte, tanto che la Federazione vorrebbe inserirlo nella spedizione Mondiale di Russia 2018 (sempre sperando che si riesca ad ottenere la qualificazione negli spareggi contro la Svezia) con un ruolo dirigenziale.

Terza e ultima ipotesi quella che lo vedrebbe nello staff di Antonio Conte al Chelsea. Non ci rimane che aspettare e vedere cosa ne sarà di quest'uomo di calcio come pochi altri al mondo.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!