Ieri sera al Meazza è andata in scena la partita valevole per la 21^ giornata di campionato tra Inter e Roma. Il risultato finale è stato di 1-1, al gol di El Shaarawy del primo tempo, ha risposto Vecino all'86'. Il primo tempo ha visto una Roma sicuramente superiore, con idee precise nel pressing alto e nella gestione del gioco. Il meritato vantaggio arriva al 31', quando Alisson rinvia nella zona del faraone giallorosso che si immola verso la porta dell'Inter e, superata la difesa in velocità, arriva a tu per tu con Handanovic che viene superato da un delicatissimo cucchiaio, un gol che mette in luce le caratteristiche principali di El Shaarawy: velocità e tecnica.

Nel secondo tempo è tutta un'altra Inter, aiutata da un improvviso calo fisico della Roma, probabilmente per l'enorme sforzo di pressing che la squadra di Di Francesco ha attuato per tutta la prima frazione di gioco. I capitolini faticano ad uscire dalla propria metà campo, Dzeko non viene mai servito, quindi la squadra fatica a salire e creare azioni di gioco pericolose.

Spalletti scuote i suoi, azzecca i cambi e acciuffa pareggio a 4 minuti dal 90', quando Brozović viene lasciato libero di crossare in area e dove Vecino indisturbato stacca di testa e fissa il risultato sull’ 1-1. Il gol è un orrore difensivo della Roma che si era schierata con il 3-5-2 da pochi minuti, un modulo che dovrebbe garantire una maggiore solidità difensiva, ma che non ha portato i risultati sperati: l’esterno dell’Inter ha tutto il tempo di stoppare il pallone, guardare l’area di rigore, prendere la mira e crossare senza che nessuno lo disturbi; Vecino, non proprio un gigante, si ritrova da solo nell’area piccola con i difensori centrali che possono solo guardare il pallone entrare.

Dalla partita contro il Genoa, la Roma ha perso la brillantezza che l’aveva contraddistinta fino a quel punto della stagione, portandola a vincere il girone di Champions dove tutti la davano per spacciata e a mantenere un'ottima posizione in campionato a pochi punti dal Napoli capolista.

Analizzando la partita di ieri sera, i Giallorossi hanno guadagnato un punto molto importante su uno dei campi più difficili della Serie A.

Il problema rimangono gli scontri diretti, dove la squadra di Di Francesco, delle prime 5, è riuscita a battere solo la Lazio. Da Milano la Roma torno con 1 punto e con un’ottima prestazione nel primo tempo. Di Francesco deve ripartire da qui, la corsa alla Champions non è finita.